Bologna, Donadoni guarda il bicchiere mezzo pieno: "Pagato dazio nel secondo tempo"

Il tecnico del Bologna vede dei segnali positivi nel post del match con la Lazio. Qui tutte le dichiarazioni.

Bologna, Donadoni guarda il bicchiere mezzo pieno: "Pagato dazio nel secondo tempo"
Roberto Donadoni, 52 anni. Google.

Due punti buttati, quasi, quelli che il Bologna dava per ottenuti contro la Lazio. Le sensazioni del post, a caldo, del tecnico Roberto Donadoni:

"E' stata una partita dai due volti con situazioni in cui abbiamo gestito male. Poi l’espulsione e i gol in circostanze strane… ma i ragazzi hanno dato tutto e guardo il bicchiere mezzo pieno. Avversario difficile e dovevamo sfoderare una bella prestazione, e l’abbiamo fattoMa la cosa che conta è il risultato finale. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, mentre nella ripresa abbiamo pagato dazio in maniera pesante. Abbiamo subito due gol, di cui un rigore evitabile con un pizzico di lucidità in più. I ragazzi hanno dato l'anima, sono contento per quanto espresso, un po' meno per il risultato finale. Abbiamo avuto la possibilità di fare il terzo gol. E' chiaro che quando siamo andati in inferiorità numerica qualcosa concedi. Biglia, per dirne uno, è un avversario che quando può gestire la palla, ti crea problemi. Noi abbiamo speso molto e abbiamo concesso qualcosa. Polemica Lega-Conte? Non sto da nessuna parte. Sono problemi che chi ha avuto la fortuna di coprire quel ruolo si è trovato coinvolto in questa situazione. Lo devono gestire loro, chiaro che se si vuole ottenere qualcosa bisogna avere elasticità".

Insomma, la sensazione che si potesse fare anche di più, anzi che si potesse ottenere qualcosa di più grande di un punto. Ma il gruppo c'è e un punto contro una squadra che lo scorso anno é arrivata terza in Serie A (strana coincidenza, contro quella arrivata terza in Serie B) é assolutamente un risultato positivo. E allora il Bologna trova consapevolezze importanti, e cerca il salto di qualità definitivo per sognare...