Bologna, Donadoni elogia il Sassuolo: "Società da prendere come modello. Da Sadiq mi aspetto di più"

Il tecnico degli emiliani è intervenuto alla vigilia della sfida che vedrà il suo Bologna ospitare il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. Il Derby dell'Emilia è un incrocio tra due delle migliori realtà del nostro calcio. Donadoni infatti, oltre a chiedere maggior impegno ai suoi ragazzi, beffati dalla Lazio settimana scorsa, non perde tempo nell'elogiare il lavoro della società neroverde, ritenuta "un modello" da cui prendere ispirazione.

Bologna, Donadoni elogia il Sassuolo: "Società da prendere come modello. Da Sadiq mi aspetto di più"
Roberto Donadoni, allenatore del Bologna. Fonte foto: tuttobolognaweb.it

La beffa dell'Olimpico brucia ancora, ma il Bologna di Roberto Donadoni deve necessariamente guardare avanti. La delusione per tre punti, prestigiosi e pesanti, volati via per una sciocchezza commessa al 96' è andata via via allentandosi nel corso di una settimana particolare. 

Domani, alle ore 18.00 infatti, allo Stadio Dall'Ara di Bologna è in programma il Derby dell'Emilia. Da una parte i rosoblu; dall'altra il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. Un Derby senza storia, ma che vale tanto, non solo per la classifica. Neroverdi e rossoblu infatti, stanno disputando un campionato di alto profilo: il Sassuolo dei miracoli, reduce da un buon pareggio in Europa League, non vuole perdere il treno delle migliori; mentre il Bologna, leggermente più attardato, vuole sfrtuttare il fattore campo per operare il sorpasso. 

Alla vigilia della sfida, Roberto Donadoni si è presentato con aria distesa nella consueta conferenza stampa di presentazione. Il primo pensiero va agli infortunati: "Verdi sta bene, Krafth ha avuto un po' di febbre, in settimana si è allenato poco. Mi auguro che Destro sia a disposizione per la settimana prossima"
Come detto, a Bologna non hanno ancora dimenticato la beffa dell'Olimpico con il gol allo scadere di Immobile. Donadoni, torna proprio sull'argomento Lazio: "Il nostro atteggiamento deve essere intelligente. Nelle ultime 2 gare abbiamo lasciato sul piatto qualcosa che invece andava raccolto: questo ci deve insegnare. Viviani sta meglio dal punto di vista fisico, ha grande voglia e spero presto di poterlo utilizzare. Sadiq? Sa che da lui mi aspetto molto di diverso rispetto a quanto intravisto a Roma"

Roberto Donadoni. Fonte foto: spaziointer.it
Roberto Donadoni. Fonte foto: spaziointer.it

In chiusura, l'ex allenatore del Parma si concentra sulla favola Sassuolo: "Le realtà come quella neroverde sono senza dubbio da prendere a modello. Rispetto al Sassuolo noi abbiamo storia, bacino, tifoseria: ma conta quello che si fa ora e nel prossimo futuro. Attraverso gli errori si deve capire e crescere: il bello del nostro lavoro è che ci si rimette subito in discussione. Il Sassuolo è un'ottima squadra reduce da un bel pari a Vienna".