Ufficiale: Falletti è un nuovo giocatore del Bologna

Il centrocampista offensivo uruguaiano arriva a titolo definitivo. Intanto Verdi e Di Francesco in coro: "Sogniamo il Mondiale"

falletti con la nuova maglia del bologna (fonte foto bologna fc)

L'esordio con la maglia del Bologna per Cesar Falletti è stato indubbiamente entusiasmante visto che il funambolo uruguaiano nell'amichevole contro i dilettanti dello Sciliar ha fornito due assist a Destro e deliziato i tifosi con giocate interessanti che denotano il suo enorme talento. Così il club rossoblù ha deciso di accelerare la chiusura della trattativa per Falletti che da ieri è ufficialmente un nuovo giocatore del Bologna. Il giocatore "arriva a titolo definitivo dal Club Sportivo Luqueno" dopo però le ultime quattro stagioni passate alla Ternana. In Umbria l'uruguaiano ha fatto divertire il pubblico del "Liberati" con il suo estro e la sua fantasia. Ma è nell'ultimo anno che Falletti ha compiuto il definitivo salto di qualità trascinando la Ternana a una sofferta salvezza.

Reparto offensivo che si arricchisce sempre di più e che promette spettacolo nel prossimo campionato. Due protagonisti molto attesi sono Federico Di Francesco e Simone Verdi che vogliono compiere il definitivo salto di qualità e sognare i Mondiali in Russia. Ecco le dichiarazioni dei due giocatori ai microfoni di Sky Sport:

Di Francesco: “Io e i miei compagni siamo chiamati a confermarci e a migliorare molto quello che abbiamo dimostrato l’anno scorso, crescendo anche in termini realizzativi. Mi è dispiaciuto tanto saltare gli Europei under 21 per l’infortunio, ma so che dopo questa delusione in futuro mi riprenderò con soddisfazione quello che mi è mancato".

Diversi giocatori sognano di conquistare la convocazione per i prossimi Mondiali con la maglia dell'Italia: "È vero che andare ai Mondiali è un obiettivo mio, di Destro e di Verdi, sappiamo che passa da quello che facciamo qui a Bologna. Siamo ambiziosi: è bello che nel nostro gruppo si respiri questa aria così positiva, è la maniera migliore per fare bene. Con Simone Verdi abbiamo stretto un patto, che per scaramanzia non sveliamo: speriamo che si avveri per il bene della squadra. Ho osservato molto lo scorso anno le sue giocate, da lui sto imparando tanto e siamo molto affiatati”.

Verdi: "Abbiamo fatto un patto io e Di Francesco a inizio anno ma non vogliamo dirlo per scaramanzia. Andare al Mondiale è un obiettivo ma la maglia azzurra passa solo dal lavoro quotidiano per fare meglio dell'anno scorso visto che prima di tutto ci sono gli obiettivi della squadra quindi salvarsi prima possibile e poi giocarsela fino alla fine. Mi aspetto una stagione diversa rispetto all'anno scorso, dobbiamo fare meglio perché abbiamo perso troppe partite. Adesso abbiamo maggiore esperienza e dobbiamo metterla in campo".