Serie A - Bologna e Sampdoria tra maturità, continuità ed ambizioni

Nell'insolito orario delle 15 del sabato pomeriggio le formazioni di Donadoni e Giampaolo si sfideranno per tre punti di fondamentale importanza per alimentare i rispettivi obiettivi: da una parte la voglia d'Europa, dall'altra quella di continuare a stupire.

Serie A - Bologna e Sampdoria tra maturità, continuità ed ambizioni
Serie A - Bologna e Sampdoria tra maturità, continuità ed ambizioni

Tra ambizione e maturità. La sfida - insolita - delle 15 del pomeriggio del sabato della Serie A vedrà sfidarsi sul manto erboso del Renato Dall'Ara i padroni di casa del Bologna di Roberto Donadoni e la Sampdoria rivelazione stagionale di Marco Giampaolo.

Foto Bologna Twitter
Foto Bologna Twitter

Una vittoria sullo sfondo, ad interrompere la striscia negativa di quattro sconfitte di fila, per i felsinei di Donadoni, i quali hanno ritrovato al Bentegodi di Verona i tre punti e qualche sorriso, ma non la brillantezza di gioco, corale, di qualche settimana fa. Tuttavia, continuità e maturità sono temi all'ordine del giorno in casa bolognese, con il tecnico bergamasco che alla vigilia della sfida ha provato a stuzzicare i suoi sotto questo aspetto, da sempre limite enorme alla crescita della squadra rossoblù.

Di contro una squadra che invece la maturità sembra averla trovata, al pari della continuità, soprattutto nel modo di imporre il proprio credo, le proprie idee, la propria filosofia di gioco. Modus operandi che ha portato la Sampdoria al sesto posto in classifica in attesa del recupero contro la Roma: tre vittorie di fila a spingere le ambizioni dei doriani alle spalle, l'ultima delle quali in casa contro la Juventus, a rendere ancor più valida la candidatura europea della squadra blucerchiata. Il difficile è confermarsi e, questa Sampdoria, lo sta facendo di giorno in giorno, fatta eccezione per qualche fisiologica caduta.  

Marco Giampaolo - Foto Bologna Twitter
Marco Giampaolo - Foto Bologna Twitter

Le ultime dai campi

Donadoni deve rinunciare a Di Francesco e Falletti davanti, ma non per questo cambia atteggiamento rispetto alla vittoriosa trasferta di Verona: Palacio sull'esterno, dedito al sacrificio, e Destro centravanti, con Verdi dalla parte opposta ad innescare il duo di attaccanti. Poli e Donsah a fare da alfieri di mediana a Pulgar, mentre Mbaye potrebbe agire da terzino in luogo di Krafth con Masina che dopo la sostituzione alla mezz'ora del Bentegodi potrebbe tornare titolare. Gonzalez ed Helander al centro, Mirante in porta. 

Tutto confermato nella Sampdoria di Marco Giampaolo. L'elvetico si affiderà al solito 4-3-1-2 ma dovrà rinunciare a Praet, che non recupera per la trasferta bolognese: al suo posto Barreto, con Linetty dalla parte opposta e Torreira al centro. Confermato anche Ramirez alle spalle della coppia d'attacco Quagliarella e Zapata mentre Caprari partirà dalla panchina. In difesa Bereszynski e Strinic i terzini, ai lati di Ferrari e Silvestre

La sfida tra Silvestre e Destro - Foto Sampdoria Twitter
La sfida tra Silvestre e Destro - Foto Sampdoria Twitter

Probabili formazioni 

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, Gonzalez, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Palacio. Allenatore: Donadoni

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Barreto, Torreira, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Zapata.