Bologna: pochi dubbi per Donadoni, Destro pronto a trascinare i suoi

L'attaccante ex Milan e Roma ha voglia di segnare ancora, mettendosi definitivamente alle spalle un momento tutt'altro che positivo. Donadoni prepara intanto l'undici anti-Cagliari, squadra bisognosa di punti e dunque tutt'altro che incline a stendere tappeti rossi.

Bologna: pochi dubbi per Donadoni, Destro pronto a trascinare i suoi
Source photo: profilo Twitter Bologna Calcio

Reduce da due successi consecutivi, il Bologna ha voglia di calare il tris, confermandosi come una delle squadre più in forma della Serie A ed allungando ancora dalla terzultima posizione di classifica e dal rischio retrocessione. In casa e contro il Cagliari, i ragazzi di Roberto Donadoni proveranno a convincere ancora, migliorando nel gioco e cementificando i meccanismi provati durante le sessioni di allenamento. Per quanto concerne l'undici titolare, poche sorprese per l'ex tecnico del Parma, con qualche ballottaggio solo nei reparti più arretrati.

Davanti a Mirante, infatti, dovrebbero essere Helander e Maietta i centrali difensivi, anche se non è da escludere un posto da titolare per De Maio. Ai lati dei due interpreti difensivi, Mbaye e Masina dovrebbero partire dal primo minuto, con il laterale mancino insidiato comunque da Krafth. Scelte obbligate invece in attacco, dove Rodrigo Palacio si sposterà ancora a sinistra per sopperire all'assenza dell'infortunato Federico Di Francesco. Con lui, rilanciato ancora Mattia Destro e confermato l'imprescindibile Simone Verdi, nel mirino delle big d'Italia ma difficilmente partente per gennaio. Nella zona mediana del campo, infine, Pulgar, affiancato da Poli e Donsah. Scalpita, comunque, Taider

Con la squadra impegnata sul campo, è tempo di rinnovi per la dirigenza felsinea, decisa a blindare alcuni talenti per evitare fastidiose querelles a scadenza di contratto. Lavorando sotto traccia, non dovrebbero esserci problemi per i rinnovi di Erick Pulgar e Federich Helander, in scadenza nel 2019 ma comunque pronti a rinnovare per qualche anno in più. Si parlerà a fine stagione, al contrario, con gli agenti di Godfred Donsah, dato per partente in estate ma rimasto per dare il proprio contributo. Sarà questione di giorni, infine, per il prolungamento del gioiellino Orji Okwonkwo, sorprendente attaccante nigeriano che sta impressionando in Serie A. Per lui si parla di 300mila euro di ingaggio fino al 2022.