Bologna, Donadoni in conferenza: "Abbiamo più consapevolezza dei nostri mezzi"

Le parole del tecnico rossoblu alla vigilia del match contro il Milan: "E’ una partita molto delicata per noi, dobbiamo affrontarla concentrati sull’avversario correndo forte ed facendo tackle decisi. Dipende tutto da noi, non dovremo farci sorprendere dalla loro intraprendenza".

Bologna, Donadoni in conferenza: "Abbiamo più consapevolezza dei nostri mezzi"
bolognafc.it

Domani sera il Bologna farà visita al Milan. Come di consueto, Roberto Donadoni è intervenuto in conferenza stampa.

I rossoneri non stanno attraversando di certo un ottimo periodo: "Il Milan sta attraversando un momento di difficoltà, non segna in casa dal 20 settembre contro la Spal. A inizio anno tutti si sarebbero aspettati molto di più, la società ha fatto investimenti importanti, ma i giocatori in grado di risolvere le partite li hanno. Il periodo, come detto in precedenza, è particolare. Hanno perso anche in coppa giocando con pochissimi titolari in campo, ma c’è molta voglia di rivalsa e sono sicuro che i rossoneri domenica saranno protagonisti di una prova di carattere. La società ha appena cambiato l’allenatore per avere un cambio di risultati. Gattuso è arrivato da poco, ma proverà comunque a imporre il proprio gioco. Nonostante tutto in campo ci vanno i giocatori e bisogna che loro diano prova delle qualità che hanno".

Per il Bologna sarà una partita importante: "E’ una partita molto delicata per noi, dobbiamo affrontarla concentrati sull’avversario correndo forte ed facendo tackle decisi. Dipende tutto da noi, non dovremo farci sorprendere dalla loro intraprendenza. Per crescere come squadra bisogna smettere di pensare all’avversario, perchè non si può essere in balia degli altri. La nostra prestazione dev’essere incentivata a esprimere qualcosa di più ogni minuto. Sappiamo di essere competitivi e contro le grandi lo abbiamo già dimostrato, ma il risultato in gare così passa in secondo piano".

In chiusura Donadoni ha parlato di Destro e Verdi: "Sicuramente per Verdi e Destro è una gara speciale visto i trascorsi al Milan. Da Simone mi aspetto maturità, non solo perchè affrontiamo una sua ex squadra, ma anche perchè deve essere bravo a non andare a sprazzi se no si rimane un giocatore discutibile. Su Mattia posso solo dire che deve dimostrare di più a sé stesso e alla squadra. Sarà una partita dura per lui, ma voglio sacrificio anche nei ripiegamenti, ma non ho dubbi sulle sue qualità".

[fonte: bolognafc.it]