Serie A - Cagliari e Atalanta tra rilancio e conferme

Le squadre di Rastelli e Gasperini si affrontano al Sant'Elia con intenti uguali, ma con animi differenti: i sardi vanno a caccia di riscatto e del primo successo in Serie A dopo la sconfitta di Bologna, mentre la Dea cerca il primo sorriso in trasferta bissando il successo contro il Torino.

Serie A - Cagliari e Atalanta tra rilancio e conferme
Serie A - Cagliari e Atalanta tra rilancio e conferme

Gol e spettacolo sono attesi al Sant'Elia di Cagliari dove questo pomeriggio l'Atalanta di Gian Piero Gasperini sfiderà i padroni di casa di Massimo Rastelli. Sardi che, nonostante un buon inizio sul piano del gioco e delle idee, non sono ancora riusciti a conquistare il bottino pieno nelle prime tre giornate, anzi: un solo punto ottenuto proprio davanti il pubblico amico contro la Roma di Spalletti, tra le altre cose di rimonta. Il carattere non manca ai rossoblù, che stanno però pagando lo scotto del noviziato e qualche infortunio di troppo. 

Di contro l'Atalanta del mister ex Genoa ha trovato la vittoria nell'ultimo turno, anch'essa in casa, contro il Torino, sbloccando così la propria classifica. Il tutto nel segno di Kessie, sorpresa assoluta del campionato in queste prime tre giornate: l'ex Cesena, con personalità e carattere, ha strappato il penalty decisivo dalle grinfie di Paloschi, griffando con la sua firma la prima vittoria stagionale della Dea. Il gioco latita, ma le idee del Gasp iniziano a vedersi.

Di contro i padroni di casa cercano nella spinta del catino di casa la linfa giusta per ottenere il primo sorriso stagionale. Rastelli ha caricato il gruppo alla vigilia, sperando di far gruppo attorno ai tantissimi infortunati che condizioneranno inevitabilmente le scelte dell'ex tecnico dell'Avellino: pesante sorpattutto l'assenza di capitan Storari, ottimo portiere ma leader carismatico della retroguardia e della squadra tutta. 

Le ultime di formazione

Cagliari - Oltre a Storari - sostituito da Rafael - Rastelli deve rinunciare a Ionita e a Farias. Torna però Joao Pedro sulla trequarti, che permetterà a Barella di spostarsi sulla mediana come mezzala al posto dell'ex Verona infortunatosi a Bologna. Davanti alla difesa Di Gennaro, con Padoin sul centro sinistra. Borriello e Sau coppia d'attacco. In difesa Ceppitelli potrebbe prendere il posto di Bruno Alves, con Isla, Salamon e Murru a completare il reparto. 

Atalanta - Gasperini, così come il dirimpettaio, deve rinunciare a Sportiello. Dentro Berisha, che davanti a sè vedrà operare Masiello, Toloi e Zukanovic. D'Alessandro e Spinazzola sulle corsie laterali, mentre Kurtic, Carmona e Kessiè i tre mediani con compiti difensivi e di raccordo con l'attacco, dove Gomez spalleggerà l'ex Chievo Alberto Paloschi.  

Le probabili formazioni

Cagliari (4-3-1-2) - Rafael; Isla, Ceppitelli, Salamon, Murru; Barella, Di Gennaro, Padoin; Joao Pedro; Borriello, Sau. All. Rastelli.

Atalanta (3-5-1-1) - Berisha; Masiello, Toloi, Zukanovic; D'Alessandro, Kurtic, Carmona, Kessiè, Spinazzola; Gomez; Paloschi. All Gasperini.