Serie A, tris del Cagliari: Atalanta stesa

Una doppietta di Borriello e un goal di Sau regalano i primi tre punti della stagione agli isolani. Brutto scivolone per l'Atalanta.

Serie A, tris del Cagliari: Atalanta stesa
Fonte: web
Cagliari
3 0
Atalanta
Cagliari: CAGLIARI: RAFAEL; PISACANE (BITTANTE, MIN. 78), CEPPITELLI, BRUNO ALVES, MURRU; ISLA (MUNARI, MIN. 82), TACHTSIDIS, PADOIN; JOÃO PEDRO (BARELLA, MIN. 62); SAU, BORRIELLO.
Atalanta: ATALANTA: BERISHA; MASIELLO (D'ALESSANDRO, MIN. 46), TOLOI, ZUKANOVIC; CONTI, KESSIÉ, CARMONA (GRASSI, MIN. 56), KURTIC (GAGLIARDINI, MIN. 55), KONKO; PALOSCHI, GOMEZ.
SCORE: 1-0, MIN. 7, BORRIELLO. 2-0, MIN. 55, SAU. 3-0, BORRIELLO, MIN. 73.
ARBITRO: ARBITRO: M. FABBRI (ITA). AMMONITI: PISACANE (MIN. 45), TOLOI (MIN. 44), CARMONA (MIN. 46), MUNARI (MIN. 87)
NOTE: NOTE: STADIO SANT'ELIA, GARA VALIDA PER LA SERIE A 2016/17.

CAGLIARI - Finalmente è arrivata la prima vittoria del Cagliari di Rastelli in questo campionato di Serie A. Nel caldo pomeriggio isolano del "Sant'Elia", i rossoblu hanno dato prova di essere una grande squadra, firmando una prestazione perfetta ed asfaltando l'Atalanta, troppo brutta per essere vera. Sugli scudi Marco Borriello, che ha gonfiato la rete avversaria per ben due volte. 

LA PARTITA - Parte subito forte il Cagliari che già dopo tre minuti recrimina un calcio di rigore, per atterramento di Joao Pedro in area di rigore da parte dell'estremo difensore nerazzurro. Un penalty che appare sacrosanto, ma che Fabbri non concede. L'Atalanta, graziata già dall'arbitro, capitola però quattro minuti dopo: perfetto il contropiede del Cagliari, con Joao Pedro che serve Marco Borriello, il quale non lascia scampo a Berisha in diagonale. La fiammata cagliaritana dei primissimi minuti sembra essere solo fuoco di paglia e difatti, nel prosieguo della partita, le due compagini si equivalgono, ingaggiando un duello molto fisico a centrocampo. Al 33^minuto però, l'Atalanta, in una delle poche sortite offensive della sua partita, riesce ad arrivare dalle parti di Rafael e il "Papu" Gomez si guadagna un calcio di rigore, tra le proteste della squadra di casa e del pubblico di fede cagliaritana: il contatto tra il calciatore nerazzurro e il difensore sembra infatti essere fuori area. Ma Fabbri è irremovibile e concede il penalty che però Alberto Paloschi sbaglia. Una brutta botta questa per i bergamaschi, che da qui sino alla fine subiranno lo tsunami rossoblu, carico più che mai dopo lo scampato pericolo. Intorno al 40^minuto il Cagliari ha una doppia occasione con Sau: l'attaccante semina il panico in area e impegna severamente per ben due volte Berisha, ma non trova la rete.

Nella ripresa i padroni di casa cercano di seguire il canovaccio impostato nella parte finale del primo tempo e infatti partono forte e al 54^minuto Joao Pedro sbaglia clamorosamente a tu per tu con Berisha. E' il preludio al goal che arriva un minuto dopo con il tap-in di Sau. Gasperini prova a cambiare qualcosa, ma l'Atalanta, completamente in bambola, subisce anche la terza rete al 71^minuto su un perfetto calcio di punizione di Borriello, dopo un palo clamoroso di Sau un minuto prima. Prima doppietta stagionale per l'attaccante del Cagliari, sempre più guida e trascinatore di questa squadra. Gli isolani sfiorano più volte la quarta rete con Munari in particolare, abile a trovarsi in area sugli inviti dell'onnipresente Sau, ma la gara termina 3-0 senza altre importanti azioni da segnalare. 3 punti dunque per il Cagliari: ottima prova dei rossoblu che finalmente si rilanciano e danno ossigeno alla loro classifica. Per l'Atalanta una brutta giornata, da dimenticare in fretta: non ha funzionato niente.