Pescara - Cagliari, le pagelle dei sardi

Le pagelle dei rossoblu, raggiunti negli ultimi minuti dal gol di Caprari

Pescara - Cagliari, le pagelle dei sardi
Marco Borriello esulta per il gol del vantaggio del Cagliari (fonte:Calcio.com)

Cagliari fermato sul pareggio da un buon Pescara, bravo a crederci fino in fondo e a sfruttare la superiorità numerica causata dall'ingenua espulsione di Di Gennaro alla mezz'ora. Rastelli e i suoi raggiungono quota 20 punti, a tre lunghezze dalla possibile ottava posizione. La testa ora va al match di settimana prossima, contro il Napoli, al Sant'Elia. Ecco pagelle e commenti riguardo la prestazione dei rossoblu.

Storari 6- incolpevole sul gol di Caprari, non particolarmente impegnato durante il corso della gara ma sempre presente e pronto, anche in occasione di alcune uscite alte. Una sicurezza e una presenza importante in campo per il Cagliari.

Isla 6.5- gioca una partita non perfetta ma efficace, facendo sempre la scelta giusta, ovvero la meno rischiosa. Spinge meno rispetto al match di domenica scorsa, condizionato dall'espulsione di Di Gennaro. Nella ripresa si comporta bene anche sulla linea dei centrocampisti.

Bruno Alves 7- Il migliore dei suoi, domina su tutti i palloni aerei che passano in area di rigore. Sempre preciso in fase di impostazione e puntuale in copertura. Non arriva su un solo traversone, quello da cui nasce il gol del Pescara. Incolpevole.

Ceppitelli 6- Riesce ad arginare le giocate veloci degli avversari senza commettere errori. Soffre più da terzino che da centrale, dalla sua fascia parte il cross per il gol del pareggio.

Pisacane 6- Spinge nel primo tempo ma è condizionato costantemente dal fatto di giocare a sinistra. Nella ripresa fa quello che può per arginare gli attacchi dei padroni di casa.

Dessena 6- Primo tempo di grande intensità, offre anche qualche bel pallone ai suoi compagni. Nella ripresa si schiaccia troppo come tutta la squadra, ma corre per due. 

Di Gennaro 5- Mezz'ora di gran gioco e tanta qualità, condita dal lancio per Borriello in occasione del gol. Rovina tutto beccandosi due ammonizioni esagerate ma evitabili.

Barella 6.5- Altra grande prova del giovane talento rossoblu che si sacrifica molto in fase di copertura, ma è sempre lucido in fase offensiva.

Farias 6- Uno dei pochi a cercare immediatamente la verticalizzazione. Viene servito poco e non riesce a mettersi in mostra, viene sostituito nella ripresa.  Dal 45' Salamon 6.5- Bella prova difensiva, con Bruno Alves domina sulle palle alte e compie importanti chiusure anche a metà campo.

Sau 6- Solita partita di grande sacrificio per il folletto sardo, meno lucido del solito in fase offensiva e con qualche errore di troppo negli ultimi 20 metri. Dal 68' Melchiorri 5.5- Non riesce a tenere alta la squadra e si schiaccia troppo a ridosso della propria metà campo. Non compie a dovere il lavoro richiestogli da Rastelli.

Borriello 7- Con Bruno Alves è il migliore dei suoi. Trova un grandissimo gol nell'unica vera occasione che gli capita e lotta come un leone fra le maglie della difesa di casa. Nella ripresa si schiaccia coi suoi e prova a dare una mano nella metà campo difensiva. Dall' 81' Munari s.v.

Rastelli 6- Non gli si può criticare nulla. Fino a quando la sua squadra è stata in undici è riuscito a far esprimere un bel calcio e a ad avere il controllo del match. Discutibile, forse, solamente la scelta di abbassarsi così tanto, ma in inferiorità numerica era probabilmente inevitabile. Conquista comunque un punto, anche se non era quello che si sarebbe aspettato alla vigilia.