Cagliari, Rastelli perde Farias, ma torna titolare Di Gennaro. Il tecnico presenta la sfida

Fermo ai box il brasiliano, al pari di Padoin. Recupera il regista, formazione obbligata per l'allenatore rossoblu.

Cagliari, Rastelli perde Farias, ma torna titolare Di Gennaro. Il tecnico presenta la sfida
Massimo Rastelli, scelte di formazione obbligate per il tecnico del Cagliari

Si svolge come al solito al Centro Sportivo di Asseminello, la consueta conferenza stampa prepartita di Massimo Rastelli, allenatore del Cagliari impegnato domani alle ore 15 nella difficile partita contro il Bologna. All'andata, gli emiliani si imposero per 2 a 1 al Dall'Ara.

Una partita complicata quella che attende i rossoblu, anche a causa dei tanti infortuni che hanno colpito la compagine sarda, negli ultimi tempi e nell'arco di tutta questa prima metà di stagione. Proprio sulle condizioni degli ultimi infortunati, la prima domanda al tecnico del Cagliari: "Situazione infortunati: abbiamo perso Farias e Padoin. Le altre assenze sono note. Di Gennaro è abile e arruolabile". Il recupero del numero 8 e le numerose assenze, porteranno probabilmente Rastelli a rigettarlo immediatamente in campo; ciò viene direttamente confermato dall'allenatore campano: "Posso anticiparvi che Di Gennaro sarà titolare, per il resto vedrò come fare".

Non sono solo gli infortuni di Farias e Padoin, però, a preoccupare, e il tecnico rossoblu viene infatti interrogato riguardo il motivo dei tanti infortuni che, come detto in precedenza, hanno colpito la rosa della squadra del patron Giulini in questi primi sei mesi: "La maggior parte sono stati infortuni di 'contrasto'. Che dire? Non trattasi di preparazione errata. Ci stanno, ma andremo avanti comunque". 

Rastelli passa poi ad analizzare la partita di domani, facendo anche qualche considerazione sulla sconfitta subita all'andata: "Il Bologna è una squadra importante. Ha recuperato posizioni e gioco, dal canto nostro noi proveremo a fare la nostra gara, come sempre in casa." Prosegue poi: "La partita dell'andata la perdemmo senza accorgercene. Il Bologna ci colpi' nel momento nostro migliore. Era l'inizio della stagione, c'era tanto caldo, ma domani sarà diverso. Dovremo centellinare gli sforzi. Ho pochi elementi e di conseguenza dovremo essere bravi a tenere palla. Meglio faremo ciò più avremo possibilità di economizzare le risorse fisiche".

Arriva una domanda anche riguardo i diversi moduli utilizzati nell'arco di questa stagione, in particolare nelle ultime settimane, periodo durante il quale la squadra sarda è passata più volte tra 4-3-2-1 e 4-4-2: "Cambio modulo? In casa vogliamo essere padroni e preferiamo un atteggiamento diverso rispetto alle gare in trasferta con squadre di maggior blasone". Infine, dopo aver glissato alla domanda riguardo la situazione Ibarbo, "Vedremo", il tecnico fa il punto sul cammino percorso fino ad oggi dalla sua squadra, la quale gode di un'ottima classifica: "Non mi stancherò mai di ripetere: abbiamo 26 punti ed abbiamo lavorato ed ottenuto risultati nonostante tanti problemi. C'erano problemi interni, ora c'è un'aria nuova. La sosta ha permesso di analizzarci e confrontarci, tutti abbiamo fatto passi in avanti per remare dalla stessa parte. Abbiamo una certa distanza dalla terz'ultima in classifica e ciò aiuta nella crescita ed in ciò che si fa. La squadra ha ritrovato uno spirito nuovo, ma guai ad abbassare la guardia. Dobbiamo sempre migliorarci e cercare di trovare stimoli in ogni gara. È il nostro lavoro e non dobbiamo rilassarci".

Questi i convocati di Rastelli per la sfida contro il Bologna.
Portieri: Colombo, Gabriel e Rafael
Difensori: Bruno Alves, Capuano, Ceppitelli, Isla, Mastino, Miangue, Murru, Pisacane, Salamon
Centrocampisti: Antonini Lui, Dessena, Di Gennaro, Ionita, Tachtsidis
Attaccanti: Borriello, Giannetti, Sau, Serra