Rastelli in conferenza stampa: "Voglio vincere anch'io"

Il tecnico analizza la difficile sfida contro la Juventus. Convocati anche Padoin e Ibarbo

Rastelli in conferenza stampa: "Voglio vincere anch'io"
Massimo Rastelli (foto: Toro News)

Una partita molto complicata quella che attende Massimo Rastelli e il suo Cagliari domenica sera, quando i rossoblù ospiteranno la Juventus dell'ex Massimiliano Allegri. Tanti infortuni hanno colpito i sardi nell'ultima settimana, soprattutto in attacco, ma l'emergenza sembrava essere rientrata. A sorpresa, invece, una ricaduta per Diego Farias ha scombussolato i piani del tecnico campano, che contava sulla presenza del brasiliano per il match contro i bianconeri.

Nella serata odierna, Rastelli ha risposto alle domande dei giornalisti analizzando la sfida di domani contro la Juve, cosa che già avevano fatto nella giornata di ieri Marco Borriello e Bruno Alves
Innanzitutto, il tecnico si concentra sui recuperi: "Abbiamo recuperato Ibarbo e Padoin. Borriello è convocato, mentre Farias ha avuto una ricaduta e non sarà della partita". L'allenatore dei sardi passa poi ad analizzare la partita che farà il Cagliari domani, pensando anche alla gara di andata: "La Juventus è un avversario che non concede nulla, ma voglio, specie per i nostri tifosi, fare risultato. In casa possiamo fare bene". Prosegue poi: "All'andata è stata una gara strana, ma domani sarà totalmente diverso. Ci sarà il miglior Cagliari possibile, che dovrà giocare da squadra dal primo all'ultimo secondo. Dobbiamo evitare pause che potrebbero pregiudicare la gara".

Le domande dei giornalisti si concentrano nuovamente sulla situazione infortunati e sui recuperi, partendo dal neo-arrivato Victor Ibarbo: "Si è allenato bene per oltre una settimana, potrà darci tanto", passando poi per il centrocampista moldavo Artur Ionita: "Dall'inizio? Lo vedrete domani...", e soffermandosi sulla situazione relativa a Sau e Borriello: "Sau? Chissà che domani non possa sbloccarsi e segnare il suo primo goal alla Juventus. Marco fa un grandissimo lavoro sporco ed è sempre a disposizione dei compagni. Borriello è importantissimo per noi. È il nostro bomber, e domenica ha fatto una gara encomiabile". 


Rastelli torna a poi a parlare della Juventus, analizzando le possibilità della sua squadra e gli avversari: "Cerchiamo di sfruttare ogni occasione. La Juventus è forte anche fisicamente e non si tira indietro negli uno contro uno. Il pericolo numero Uno? Tutti, sono giocatori universali, cambiano tattica al momento, è una squadra completa. Allegri vuole vincere? Anche io". Domande poi relative alle recenti esclusioni di Nicola Murru, rimasto in panchina per tre gare di fila, e sui dubbi di formazione per domani: "Murru dopo l'infortunio ho voluto dare un attimo di pausa, ho fatto altre scelte. Nessun motivo che non esuli dalla condizione fisica. Attacco? L'unico attaccante che sta davvero bene è Sau. Devo valutare se far partire dall'inizio Borriello, decideremo domani".

Infine, chiusura con alcune parole dedicate a Mauricio Isla, vero e proprio jolly rossoblu: "Isla sta crescendo. Non ha fatto preparazione e neppure vacanze estive. Ha dovuto ritrovare la condizione giocando. Fa bene il terzino o il centrocampista. Negli ultimi due mesi si è integrato perfettamente e le prestazioni lo stanno dimostrando".

Questi i convocati di Rastelli per la gara contro la Juventus:
Portieri: Colombo, Crosta, Gabriel e Rafael
Difensori: Bruno Alves, Capuano, Isla, Miangue, Murru, Pisacane, Salamon
Centrocampisti: Barella, Dessena, Deiola, Di Gennaro, Ionita, Padoin, Tachtsidis
Attaccanti: Borriello, Ibarbo, Sau