Cagliari-Empoli: sardi per l'orgoglio, toscani per la salvezza

Nella 36^a giornata di Serie A, Cagliari ed Empoli si scontrano in una partita che può essere decisiva per la salvezza. I toscani devono uscire con i tre punti dal Sant'Elia, altrimenti rischiano grosso.

Cagliari-Empoli: sardi per l'orgoglio, toscani per la salvezza
Cagliari
15 00
Empoli

Il Cagliari di Rastelli si appresta ad ospitare l'Empoli di Martusciello nel match valido per il trentaseiesimo turno di Serie A TIM. Rossoblu alla ricerca di punti per chiudere al meglio il campionato, Empoli invece  alla ricerca di una vittoria importantissima in ottica salvezza.

I sardi sono reduci dalla sconfitta esterna contro il Napoli per 3 a 1 e sono determinati ad invertire la rotta per concludere al meglio la grande stagione fin qui disputata, coronata da una tranquilla salvezza. L'Empoli arriva invece dalla netta vittoria per 3 a 1 contro il Bologna di Donadoni e sta rincorrendo una salvezza che fino a qualche mese fa sembrava facilmente raggiungibile. Ora però, il Crotone di Nicola si fa sempre più pericoloso, per questo i toscani avranno bisogno di bissare il successo della gara di andata, quando gli azzurri si imposero al Castellani grazie alla doppietta di Levan Mchedlidze.

Le probabili formazioni 

Rastelli arriva alla partita contro l'Empoli con non pochi dubbi di formazione, dettati per lo più dalla voglia e dalla curiosità di provare nuove soluzioni e testare alcuni giocatori in vista della prossima stagione. Tuttavia, il tecnico campano sembra voler optare, almeno inizialmente, per il solito 4-3-1-2, con Rafael fra i pali e difesa composta dal recuperato Isla, tornato dopo essere guarito dai problemi muscolari di una settimana fa, Pisacane confermato al centro assieme a Bruno Alves e Murru largo a sinistra. A centrocampo giocherà Tachtsidis, affiancato da Ionita e da Barella, quest'ultimo all'ultima presenza stagionale prima di partire con la Nazionale Under 20. Joao Pedro torna titolare sulla trequarti, alle spalle di Borriello ed uno fra Sau e Farias.

Martusciello ha invece ben pochi esperimenti da fare: l'unico obiettivo sono i tre punti. Per raggiungerli ecco quindi confermato il classico 4-3-1-2, stesso modulo dei padroni di casa, con Skorupski in porta e difesa composta dall'esperto Pasqual e Laurini sulle fasce e in mezzo la coppia formata da Bellusci e Costa. La mediana sarà invece formata da Croce, Dioussé e Krunic, mentre El Kaddouri giocherà fra le linee, a supporto del giovane Thiam, in prestito dalla Juventus, e di Pucciarelli. Sarà assente il match winner dell'andata, Mchelidze, ancora sofferente per la distorsione al ginocchio.