Serie A: goal ed emozioni tra Sassuolo e Cagliari, 6-2 il finale!

Avanti quasi subito grazie a Magnanelli, i neroverdi bissano con Berardi, calando il tris con Politano. Dopo Sau, ancora Sassuolo in avanti grazie a Sensi, a cui fa seguito nella ripresa il rigore di Iemmello. Inutile il 5-2 di Ionita, Matri fissa sul 6-2.

Serie A: goal ed emozioni tra Sassuolo e Cagliari, 6-2 il finale!
Esultanza dei giocatori del Sassuolo | Source photo: ansa.it
SASSUOLO
6 2
CAGLIARI
SASSUOLO: Consigli; Lirola. Antei, Acerbi, Peluso; Sensi, Magnanelli, Aquilani (Biondini, min. 75); Berardi, Iemmello, Politano (Ragusa, min. 83).
CAGLIARI: Rafael; Isla, Pisacane, Bruno Alves, Murru; Tachtsidis, Padoin (Ionita, min. 46), Sau, Joao Pedro (Han, min. 74), Farias; Borriello (Faragò, min. 61).
SCORE: 1-0, min. 7, Magnanelli. 2-0, min. 12, Berardi. 3-0, min. 14, Politano. 3-1, min. 25, Sau. 4-1, min. 34, Sensi. 5-1, min. 56, Iemmello (Matri, min. 66). 5-2, min. 60, Ionita. 6-2, min. 90, Matri.
ARBITRO: Luigi Nasca (ITA). Ammoniti: Pisacane (min. 31), Peluso (mi. 36), Isla (min. 72), Sau (min. 85)
NOTE: Stadio Mapei, gara valida per la Serie A TIM 2016/17,

Clamoroso epilogo al Mapei Stadium. Disputando novanta minuti intensi e forsennati, otto goal per Sassuolo e Cagliari, che danno vita ad una sfida divertente ed emozionante. Avanti quasi subito con un missile di Magnanelli, i neroverdi bissano al 12' con Berardi, trovando due minuti dopo il tris marcato da Politano. Interrompendo un assolo dei ragazzi di Di Francesco, il Cagliari accorcia con una girata di Sau, a cui fa quasi subito seguito la punizione di Sensi. Nella ripresa, terza rete in due gare per Iemmello, seguito a ruota da Ionita. Fissa il tabellino sul 6-2, infine, una rete del Mitra Matri

Padroni di casa che scendono in campo adottando il 4-3-3: davanti a Consigli, difesa a quattro composta da Lirola, Antei, Acerbi e Peluso. Nella zona mediana del campo, Sensi affiancato da Magnanelli ed Aquilani. In avanti, ancora Iemmello, sostenuto da Berardi e Politano. Un ugualmente offensivo 4-2-3-1, poi, per gli ospiti, che scelgono Marco Borriello davanti al terzetto sulla trequarti, composto da Sau, Joao Pedro e Diego Farias. A protezione di Rafael, Pisacane ed Alves, affiancati da Isla e Murru. Nella zona mediana del campo, Padoin e Tachtisidis. 

Gara subito molto aggressiva da parte del Sassuolo, che cerca immediatamente il vantaggio per regalare una gioia ai propri tifosi. Al 7' tale atteggiamento porta i neroverdi al vantaggio, con Magnanelli che lascia partire un bolide imprendibile per Rafael, concretizzando al massimo uno schema da corner. Non contenti del vantaggio, i ragazzi di Di Francesco continuano a pressare, trovando l'immediato raddoppio grazie a Berardi, che al dodicesimo ringrazia Rafael per lo sbilenco rinvio e deposita in rete la propria personale marcatura. Che inizio, per i padroni di casa, di nuovo pimpanti come nelle loro giornate migliori ed ancora in goal appena due minuti dopo, quando è Politano a rubar palla a centrocampo e a concludere, indisturbato, con un bellissimo mancino a giro.

Finalmente, dopo il tremebondo tris subito, batte un colpo anche il Cagliari, che al 25' accorcia le distanze grazie ad una bella girata di testa di Marco Sau, che ringrazia il compagno Isla per l'ottimo suggerimento propostogli. Il 3-1 non scuote affatto il Sassuolo, che scrollandosi di dosso la marcatura subita si riporta di nuovo in vantaggio di tre reti poco dopo, quando è Sensi a colpire direttamente da calcio di punizione e a sfruttare un'incertezza tra Rafael e Borriello, che consentono al centrocampista avversario di segnare da posizione defilata. Il poker dei padroni di casa è di fatto l'ultima chance del divertente primo tempo, che si chiude senza altre emozioni. 

Il secondo tempo comincia con il Cagliari in avanti e vicino al goal al 51', quando è Sau a colpire di destro trovando la respinta di Consigli. Sugli sviluppi del corner, traversa di Pisacane, che di sinistro non trova la zampata. Passano pochi minuti ed è ancora il Sassuolo a segnare, sfruttando un tocco di mano in area che vede protagonista Marco Borriello. Dal dischetto, non sbaglia Iemmello, che confermando l'ottimo momento di forma batte un Rafael bravo ad intuire ma non a respingere. Dubbi, comunque, sulla decisione di Nasca. All'ora di gioco, il mai arrendevole Cagliari accorcia ulteriormente le distanze: autore dell'incredibile 5-2, il neo-entrato Ionita, che tutto solo in area emiliana non si fa pregare.

L'emozionante sfida non accenna a placarsi nemmeno dopo la girandola di cambi, che vede protagonisti sia Cagliari che Sassuolo. Con la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere, se non i canonici tre punti, al 68' bel colpo di testa di Bruno Alves, la retroguardia neroverde salva però sulla linea. Alternando lampi improvvisi a giustificabili momenti di pausa, ancora Sassuolo in evidenza, con Politano che al 77' tenta un pallonetto sventato, ottimamente, da Rafael. Otto minuti prima del triplice fischio, importante occasione mancata da Matri, che servito da Politano non porta a felice conclusione un bel contropiede dei suoi. Il bomber ex Juventus si fa perdonare però al 90', mettendo ancor di più in ghiaccio la gara e superando senza problemi Rafael. Succede poco altro, al Mapei Stadium, con Sassuolo e Cagliari che concludono le ostilità. Migliore in campo per i padroni di casa, Berardi. Per gli ospiti in evidenza Sau