Cagliari, giornata di presentazione per Rossi: "Vorrei far giocare i giovani". Rastelli: "Borriello perno fondamentale"

Il nuovo direttore sportivo - arriva dal Sassuolo - si è presentato alla stampa accompagnato dal presidente Giulini e da mister Rastelli, che ha recentemente rinnovato. Queste le parole dei protagonisti nella conferenza stampa che ha fatto maggiore chiarezza riguardo i programmi dei sardi per la prossima stagione.

Cagliari, giornata di presentazione per Rossi: "Vorrei far giocare i giovani". Rastelli: "Borriello perno fondamentale"
Cagliari, giornata di presentazione per Rossi: le parole dei protagonisti in vista della prossima stagione - Foto Blog Cagliari Calcio

Il Cagliari versione 2017/18 prende sempre più forma. Prima il rinnovo di Massimo Rastelli, poi quello di Marco Borriello e l'arrivo, infine, di Giovanni Rossi, ex dirigente del Sassuolo che si è unito alla dirigenza sarda e quest'oggi è stato presentato alla stampa. In sua compagnia anche il presidente Giulini e mister Rastelli, che hanno fatto chiarezza riguardo la stagione ventura. In primis, tuttavia, è stata la volta del nuovo DS, che ha così esordito: "Non è stato facile per me staccarmi da Sassuolo dopo tanti anni - ha detto -, ma sono rimasto colpito dalla progettualità e dalla voglia di arrivare a traguardi importanti di questo club".

Uno sguardo anche alla squadra da costruire per il prossimo anno, con Rossi che sembra avere subito le idee chiare: "Mi piacerebbe far giocare i giovani, solo che devono essere bravi e non è facile trovarli. Dobbiamo lavorare e progettare. Attacco? Con il rientro di Giannetti non vedo molti problemi, mentre in difesa servirà il sostituto di Bruno Alves". Inevitabile inoltre un passaggio anche su Cragno, uomo mercato che sembra essere stato adocchiato dal Napoli di Maurizio Sarri: "Ha fatto grandi cose a Benevento e in Nazionale. Ci sono tutte le condizioni per farlo rientrare e poi farlo valutare dal mister"

Dopo il nuovo DS ha parlato anche il presidente Tommaso Giulini, che ha così analizzato la situazione dei rinnovi e delle conferma in vista della prossima stagione: "Vorrei tenere tutti. Melchiorri, Barella, Pisacane e i brasiliani sono stati protagonisti di una stagione importante e meravigliosa, poi non possiamo prevedere nulla. Il Cagliari ha una strategia precisa, non vogliamo lavorare per gli altri. Abbiamo la possibilità di lavorare con i nostri giovani senza doverli rispedire al mittente, perciò cercheremo di avere uno, massimo due prestiti da altre società".

La chiosa, infine, spetta a mister Rastelli, che si è soffermato soprattutto sulla conferma e sul rinnovo di Marco Borriello al centro del suo attacco: "È un punto fermo del mio Cagliari e spero continui ad esserlo, mentre per Farias deve trovare continuità per cui vedremo come procedere. Sono felicissimo per il rinnovo, sapete bene tutto ciò che la Sardegna mi ha dato. Ho conosciuto bene il tifoso sardo. Ora verrà il difficile, ovvero confermarsi. Il modulo? Aspettatevi il Cagliari della seconda parte del campionato, un Cagliari camaleontico, che scende in campo per la vittoria".