Milan-Cagliari, le pagelle rossoblù: brillano Sau e Barella, Farias poco lucido sottoporta

Analizziamo le prestazioni degli uomini di Rastelli

Milan-Cagliari, le pagelle rossoblù: brillano Sau e Barella, Farias poco lucido sottoporta
Milan-Cagliari, le pagelle dei rossoblù

Altra sconfitta per il Cagliari alla seconda giornata di campionato contro un avversario ostico e decisamente favorito come il Milan, ma la squadra di Rastelli avrebbe sicuramente meritato come minimo il pareggio e con un po' di precisione in più chissà che non potessero arrivare anche i tre punti. Analizziamo insieme le singole prestazioni della banda del presidente Tommaso Giulini.

Partiamo ovviamente dal portiere, Cragno (voto 6), autore di una prestazione normale, priva sia di incertezze che di interventi di alto livello. Sicuro nel respingere il destro secco di Borini sul finire del primo tempo, altrettanto bravo in uscita sui tanti cross tentati dagli esterni del Milan, Suso su tutti. Poche colpe sulla magia dello spagnolo, andato a segno con una punizione chirurgica.

Passiamo poi alla difesa. Netti miglioramenti quelli mostrati da Padoin (voto 6) rispetto alla partita contro la Juventus, Borini non riesce quasi mai ad andargli via, manca come al solito l'apporto alla fase offensiva. In attesa di Van der Wiel, resta comunque una valida alternativa. (Farago sv). Buona anche la partita di Andreolli (voto 6) e Pisacane (voto 6,5), autori di una prova sfortunata dato che dall'unico errore in novanta minuti arriva la rete di Cutrone, lasciato solo sul cross di Suso. Da rivedere la prestazione di Capuano (voto 5), andato in grandissima difficoltà contro il numero 8 rossonero che lo salta con una continuità imbarazzante e mette in porta Cutrone nell'azione del vantaggio milanista. Sommato all'insufficiente apporto offensivo, c'è da lavorare. 

Eccoci probabilmente al reparto che ha retto meglio, quello di centrocampo, le offensive rossonere. Partiamo da Ionita (voto 6,5) autore di una prova di quantità e qualità, confermando le ottime sensazioni dimostrate contro la Juventus domenica scorsa. Bene anche Cigarini (voto 6), il quale ha giocato con una tranquillità sorprendente e una precisione nei passaggi che non vedevamo da tempo. Il migliore è però ancora una volta Nicolò Barella (voto 7). Il giovane sardo si esibisce alla grande alla scala del calcio dopo aver passato l'esame Allianz Stadium. Giocatore completo, lotta e stringe i denti in fase di ripiegamento, inventa e distribuisce palloni in fase offensiva dando il via all'azione che porta al gol del pareggio. 

Ottima anche la prestazione dei tre attaccanti, con Joao Pedro (voto 6,5) che segna il primo gol della stagione rossoblù battendo Donnarumma con un sinistro preciso su assist di Farias (voto 6). L'ex Padova e Sassuolo è il peggiore dei tre in avanti, ancora una volta a causa della poca freddezza sotto porta che lo induce all'errore una volta trovatosi uno contro uno con Donnarumma. Da applausi la prestazione di Sau (voto 6,5), autore di una prova generosa come al solito e costante spina del fianco della difesa rossonera. Peccato che la sfortuna stampi sul palo la sua conclusione e rinvii l'appuntamento col primo gol stagionale. 

I rossoblù sfrutteranno ora la pausa per le Nazionali per preparare al meglio l'esordio nella loro nuova casa, la Sardegna Arena, che vedrà il Cagliari scendere in campo contro il Crotone.