Il Cagliari vince e torna a primeggiare, si ferma il Crotone. Cadono malamente Spezia e Pescara

Occasionissima Bari dopo gli stop delle liguri, nelle zone basse si fa dura invece per la Salernitana dopo i successi di Vicenza e  Pro. Crisi nerissima per il Pescara, alla sua quinta sconfitta consecutiva. Benino l'Avellino.

Il Cagliari vince e torna a primeggiare, si ferma il Crotone. Cadono malamente Spezia e Pescara
Il Cagliari vince e torna a primeggiare, si ferma il Crotone. Cadono malamente Spezia e Pescara

Attendendo altre e più importanti resurrezioni, 'risorge', sempre sportivamente parlando, il Cagliari di Rastelli che, dopo aver subito un gol immeritato causa prolungato dominio, in due minuti si prende vittoria e primato grazie ai suoi attaccanti Farias e Sau. Novanta minuti dunque esaltanti, per i sardi, sotto fino al 93' ma poi clamorosamente in festa al triplice fischio di gara. Pari senza gol, invece, per il Crotone, stoppato da un Avellino mentalmente propositivo ma ancora in fase di rodaggio. Buona dunque la prima di Marcolin, contro una compagine tutt'altro che agevole e dopo pochi giorni di allenamento. Vince e si porta momentaneamente al terzo posto, poi, il Cesena, che al Manuzzi ed in dieci supera nettamente un evanescente Latina. Per i romagnoli in evidenza Ciano, autore di una buna gara coronata da una bella doppietta.

In chiave playoff, tonfo clamoroso dello Spezia, che cade in casa contro un Trapani che si dimostra ammazza-grandi quando gioca lontano dallo stadio amico. Gli aquilotti infatti, avanti grazie a Nene, subiscono il ritorno siciliano e cedono i tre punti ad una compagine alla terza vittoria consecutiva. Ottavo posto conquistato quindi per i granata, vincenti grazie a Scognamiglio e Nizzetto. Blando pari che sa di ocasione sprecata, poi, per l'Entella, stoppata sull'1-1 da un Como mai domo. I liguri, avanti grazie al solito Caputo, sprecano il prezioso vantaggio a causa di un autogol di Iacoponi. Occhio quindi al doppio sorpasso Bari. Quinta rovinosa sconfitta consecutiva per il Pescara di Oddo, ora clamorosamente fuori dalla zona playoff dopo essere stata una delle rose più belle di tutta la prima aprte di stagione. Fatale per i delfini, sconfitti da una buona Ternana, il gol di Busellato al minuto settantotto.

Importante vittoria anche per il Perugia, che ha la meglio contro un tonico Lanciano: i grifoni, che hanno proposto un gioco bello quanto pratico, vincono il difficile scontro grazie ad una marcatura di Fabinho, alla sua seconda rete in questa stagione. Successo clamoroso poi per la Pro Vercelli, che supera al Picchi un imbarazzante Livorno: malissimo i padroni di casa, affossati da Marchi ed alla loro seconda sconfitta consecutiva. La Lega Pro sembra sempre più una tremenda certezza. Vince inaspettatamente, infine, il nuovo Vicenza targato Lerda, trascinato da un imprendibile Ebagua, autore di una doppietta. Male dunque l'Ascoli, che spreca una buona chance per mettere sicuro fieno in cascina.

DI SEGUITO I PARZIALI DI GIORNATA:
Ascoli-Vicenza 1-2
Avellino-Crotone 0-0
Cesena-Latina 3-0
Como-Entella 1-1
Lanciano-Perugia 0-1
Livorno-Pro Vercelli 0-1
Modena-Cagliari 1-2
Spezia-Trapani 1-2
Ternana-Pescara 1-0