Maran: "Grande partita, peccato per i due episodi"

Un grande Chievo conquista un prezioso 1-1 allo "Juventus Stadium". I bianconeri trovano il pareggio solo all'83' grazie ad un rigore realizzato da Dybala. I clivensi sono momentaneamente in testa alla classifica a pari merito con la Roma. Paradossalmente, ai veneti può stare stretto il pari, visti alcuni episodi dubbi.

Maran: "Grande partita, peccato per i due episodi"
(Getty images)
Juventus
1 1
Chievo
Juventus : (4-3-1-2) Buffon; Caceres, Barzagli, Bonucci, Alex Sandro; Pereyra, Marchisio (46' Pogba), Sturaro (65' Cuadrado); Hernanes; Morata (73' Mandzukic), Dybala Panchina: Neto, Audero, Lichtsteiner, Chiellini, Rugani, Padoin, Zaza, Lemina Allenatore: Allegri
Chievo: (4-3-1-2) Bizzarri; Frey Gamberini (59' Dainelli), Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni, Hetemaj; Birsa (74' Pepe); Paloschi, Meggiorini (66' Pinzi) Panchina: Bressan, Seculin, Sardo, Mattiello, Cacciatore, Christiansen, M'Poku, Pellissier, Inglese Allenatore: Maran
SCORE: 5' Hetemaj, 83' Dybala rigore
ARBITRO: Guida (ITA) Ammoniti: Cesar, Castro, Birsa, Pepe, Alex Sandro, Hernanes, Cuadrado

Rolando Maran non può che essere soddisfatto per la grande prestazione dei suoi ragazzi. Tuttavia, non lo è per il risultato finale, in quanto i veronesi potevano uscire dallo "Juventus Stadium" con il bottino pieno. Due sono stati gli episodi chiave: la grande parata di Buffon su Cesar, e il generoso rigore concesso ai bianconeri per un contatto in area tra lo stesso difensore sloveno e Cuadrado.

Così l'ex tecnico del Cittadella ai microfoni di "Mediaset Premium": "C'è rammarico perché due episodi hanno cambiato l'inerzia del match. Sul rigore lui è in netto anticipo e Cuadrado cerca il contatto, sono due episodi che potevano essere giudicati in modo diverso ed invece contro di noi. Gran parata di Buffon sul possibile 0-2 che avrebbe chiuso il risultato, ma ragazzi splendidi nella corsa e nell'atteggiamento quindi complimenti. Resta la prestazione, una gran partita".

Infine una battuta sul Chievo capolista: "Fieno in cascina, sappiamo qual è il nostro campionato, un calendario non semplice e abbiamo fatto 7 punti. Stiamo trovando le geomerie giuste, in estate abbiamo lavorato per cambiare anche modulo all'occorrenza e ciò ci sta dando risultati. Dobbiamo proseguire su questa strada e al di là dei protagonisti c'è tutta una rosa che lavora nel modo migliore. Io il Ferguson del Chievo? Cercheremo di lavorare per il presente, che conta moltissimo".