Verso Chievo-Carpi, le ultime

Oggi alle 18 va in scena il match tra Chievo e Carpi, in programma allo stadio "Bentegodi". I padroni di casa, noni in classifica con 41 punti e reduci dal successo di sei giorni fa contro il Palermo, vogliono dare un ulteriore slancio a questa stagione fin qui molto positiva, nonostante l'addio a gennaio del bomber Alberto Paloschi. Gli emiliani, invece, dopo il ko di sabato scorso contro il Sassuolo, cercano riscatto ma soprattutto punti preziosi in chiave salvezza. Un successo sarebbe fondamentale, visti anche gli ostici impegni di Frosinone e Palermo rispettivamente contro Inter e Lazio.

Verso Chievo-Carpi, le ultime
Chievo
Carpi
Chievo : (4-3-1-2) Bizzarri; Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Rigoni; Birsa; Meggiorini, Inglese Panchina: Seculin, Bressan, Gamberini, Sardo, Frey , Costa, Hetemaj, Pinzi, Izco, Mpoku, Floro Flores, Pellissier Allenatore: Maran
Carpi : (4-4-1-1) Belec; Letizia, Suagher, Romagnoli, Gagliolo; Pasciuti, Bianco, Cofie, Di Gaudio; Crimi; Mbakogu Panchina: Colombi, Brkic, Sabelli, Zaccardo, Porcari, Lollo, De Guzman, Martinho, Verdi, Mancosu, Lasagna Allenatore: Castori
ARBITRO: Fabbri (ITA)

Chievo-Carpi è una partita assolutamente da non sottovalutare, in quanto si incontrano due squadre in salute e ben compatte. I veneti, già raggiunta la quota salvezza, vogliono continuare a stupire, e l'ottavo posto non è affatto irraggiungibile. Mentre il Carpi è in piena lotta per centrare la salvezza: gli uomini di Castori, terzultimi a pari merito con il Palermo, necessitano di una vittoria per continuare a sperare e restare in corsa fino all'ultimo. Non assisteremo dunque ad un match di secondo piano. 

CHIEVO - Maran deve fare i conti con le assenze certe di Pepe e Dainelli. Quest'ultimo ha chiuso anzitempo la stagione. In dubbio anche Spolli, al Carpi da luglio 2015 a gennaio 2016. Se anche l'ex Catania dovesse dare forfait, ad affiancare Cesar potrebbe essere Frey. Passando a centrocampo, nel ruolo di mezzala sinistra sono in ballottaggio Rigoni e Hetemaj, col primo in vanaggio, vista anche l'ottima prova offerta domenica scorsa contro il Palermo da parte del fratello di Luca. E in attacco scalpita Inglese per una maglia da titolare dopo un lungo stop per infortunio. Per il resto, solito 4-3-1-2 con Bizzarri tra i pali e in difesa, da destra a sinistra, Cacciatore, Spolli, Cesar e Gobbi. A centrocampo, oltre Rigoni, giocheranno Radovanovic in cabina di regia e Castro. In attacco Birsa agirà dietro Meggiorini e, con ogni probabilità, Inglese. 

CARPI - Oltre ai lungodegenti Bubnjic, Fedele e Gnahorè, Castori deve rinunciare agli acciaccati Lollo e Poli. Tuttavia, l'ex allenatore di Cesena e Varese, oltre a Mbakogu, ritrova anche Suagher e Crimi, i quali hanno scontato il turno di squalifica. Il modulo è il consueto 4-4-1-1 con Belec in porta e difesa composta dai terzini Letizia e Gagliolo e dai centrali Suagher e Romagnoli. A centrocampo gli esterni saranno Pasciuti e Di Gaudio, mentre in mediana ci saranno Bianco e Cofie. Mentre il pacchetto offensivo sarà formato da Crimi e Mbakogu.