Serie A - Il Chievo batte il Pescara 2-0: decidono Birsa e Castro

La squadra di Maran batte senza problemi il Pescara grazie a un gol per tempo.

Serie A - Il Chievo batte il Pescara 2-0: decidono Birsa e Castro
Serie A - Il Chievo batte il Pescara 2-0: decidono Birsa e Castro (Fonte foto: Gazzetta)
CHIEVO VERONA
2 0
PESCARA
CHIEVO VERONA: SORRENTINO; DE GUZMAN, SPOLLI, DAINELLI, GOBBI, CASTRO, BIRSA 88' KIYINE), CACCIATORE, HETEMAJ, INGLESE (46' GAKPE), MEGGIORINI. ALL. MARAN
PESCARA: BIZZARRI; ZAMPANO (63' CRESCENZI), STENDARDO, CODA, BIRAGHI, MEMUSHAI, BRUNO, VERRE, BENALI (63' MITRITA (76' PEPE)), CERRI, CAPRARI. ALL. ZEMAN
SCORE: 2-0. 1-0 13' BIRSA, 2-0 61' CASTRO
ARBITRO: GAVILLUCCI AMMONITI: HETEMAJ, SPOLLI, DE GUZMAN (C), MEMUSHAI, CERRI (P)
NOTE: STADIO MARC'ANTONIO BENTEGODI INCONTRO VALIDO PER LA VENTISEIESIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

Tutto facile per il Chievo che, al Bentegodi, batte il Pescara per 2-0 e sale a quota 35 punti. Partita subito in discesa per gli uomini di Maran che passano in vantaggio dopo un quarto d'ora con Birsa, che con un bel sinistro a giro trafigge Bizzarri. Nella ripresa è un dominio dei Clivensi che trovano il gol del definitivo 2-0 con Castro. Con questa vittoria, dunque, il Chievo sale a 35 mentre il Pescara resta ultimo a 12.

Per quanto riguarda le formazioni ,nessuna sorpresa di rilievo, con il Chievo che si schiera con il classico 4-3-1-2, con Birsa a supporto di Meggiorini e Inglese. Zeman schiera i suoi con il religioso 4-3-3 con il tridente offensivo formato da Benali, Cerri e Caprari.

Dopo un avvio di match caratterizzato da ritmi bassi il Chievo passa, dopo tredici minuti, grazie a Birsa che elude l'intervento di Benali e con un gran mancino a giro batte Bizzarri, 1-0. Il gol carica la squadra di Maran che pochi minuti dopo sfiora il raddoppio, con una splendida giocata di Hetemaj, che serve di tacco all'indietro per Gobbi che scodella il pallone al centro per Meggiorini, il quale si coordina bene in rovesciata e di poco sfiora la porta. La reazione del Pescara arriva al 25' con Caprari che si trova a tu per tu con Sorrentino, ma il suo tiro è strozzato e facilmente parato dall'estremo difensore del Chievo.

L'occasione da coraggio alla squadra di Zeman che inizia ad alzare il baricentro e al 29' sfiora ancora il pareggio, con un pallone che carambola in area, Stendardo devia leggermente ma la sfera termina fuori di un nulla. Dall'altra parte Hetemaj rientra benissimo sul destro e calcia, il suo tiro termina alto di poco. L'ultimo acuto del primo tempo è una punizione di Caprari facilmente bloccata da Sorrentino. La prima frazione termina con il vantaggio Clivense. 

Parte a razzo nella ripresa il Chievo che va subito vicino al raddoppio con un'azione personale di Castro che supera Coda, il suo destro viene bloccato con qualche difficoltà da Bizzarri. Sul prosieguo dell'azione ci provano ancora Castro di testa ed Hetemaj da fuori, ma prima Zampano salva sulla linea e poi Bizzarri devia in angolo col pugno.  Il gol sembra nell'aria e arriva al 61' con Verre che perde un pallone a discapito di De Guzman che calcia, la palla deviata arriva sui piedi Gakpe che spara addosso a Bizzarri, ma il più lesto è Castro, il quale a porta vuota mette dentro il 2-0. 

Zeman inserisce Mitrita e Crescenzi per Benali e Zampano, è però sempre il Chievo ad andare vicino al gol, con Birsa che di testa colpisce la traversa, sulla respinta arriva Meggiorini: Bizzarri si salva come può. Nel finale i ritmi si abbassano e non arrivano più pericoli dalle parti dei due portieri. Al Bentegodi il Chievo batte il Pescara per 2-0 grazie alle reti di Birsa e Castro, Clivensi che salgono a 35 punti.