Fatta per il ritorno di Paloschi al Chievo!

Grande ritorno in casa Chievo, con Alberto Paloschi pronto a tornare in Veneto.

Fatta per il ritorno di Paloschi al Chievo!
Paloschi esulta con la maglia del Chievo

Il mercato del Chievo Verona è in fermento, se qualche giorno fa vi avevamo parlato del destino di Perparim Hetemaj, ora è l'attacco a tenere banco vista la lunga lista di nomi accostata alla squadra clivense. In particolare, ultimamente rimbalzano sempre più spesso le voci inerenti ad un possibile ritorno di Alberto Paloschi e ad un possibile interesse per l'attaccante del Benevento scuola Inter George Puscas.

Per quanto riguarda l'attaccante in forza all'Atalanta il ritorno sembra cosa fatta; sarebbe pronto infatti il rientro dopo la lunga esperienza protattasi tra 2011 e 2016. Il salto definitivo sarebbe avvenuto ieri durante la riunione in Lega, occasione in cui le dirigenze delle due squadre avrebbero limato gli ultimi dettagli. Ha contato molto in questo caso anche la volontà del giocatore che, andato all'Atalanta per rilanciarsi, non ha trovato spazio dopo un inizio non esaltante ed è finito ai margini del progetto a vantaggio di Andrea Petagna.

Paloschi però non è l'unico nome sul taccuino dei dirigenti veronesi, serpeggia infatti nelle ultime ore una voce per cui l'interesse nei confronti di George Puscas sarebbe forte e concreto. Il giovane attaccante classe 96' è stato l'uomo promozione del Benevento con sette reti in campionato e ha attirato l'interesse di diversi club anche di Serie A pronti a puntare forte sul ragazzo. Tra i club interessati annoveriamo il Crotone, ma anche il Chievo ci avrebbe messo gli occhi e potrebbe puntare sui buoni rapporti con l'Inter (proprietaria del cartellino) per portarsi a casa il giovane rumeno in prestito.

Non è solo l'attacco però il reparto in cui il Chievo ha intenzione di muoversi, è tornato di moda il nome di Alberto Grassi dato che il Napoli vuole piazzarlo. I clivensi vorrebbero il regista per permettergli di ripartire e per abbassare l'età media della rosa, tuttavia il Napoli ha idee diverse in quanto vorrebbe usare il ragazzo come pedina con il Torino per abbassare il prezzo del riscatto obbligatorio del difensore Maksimovic che arriva fino a venti milioni di euro.