Chievo Verona: Paloschi è pronto a tornare, piace anche Andreolli

Due graditi ritorni in casa Chievo Verona: Alberto Paloschi in attacco e Andreolli in difesa. Ancora incerte le trattative tra la società e l'agente di Antonio Floro Flores.

Chievo Verona: Paloschi è pronto a tornare, piace anche Andreolli
Source photo: itasportpress.it

Il figliol prodigo Alberto Paloschi torna a casa, riabbracciando il progetto del Chievo Verona di Rolando Maran. Nella giornata di ieri, il club di Campedelli ha incontrato l'Atalanta, definendo un accordo a titolo definitivo che si aggira intorno ai 6 milioni di euro. Una spesa davvero importante, per i clivensi, che riabbracceranno così un attaccante deciso a dire di nuovo la sua dopo la negativa parentesi bergamasca. Giunto nel 2011 a Verona, il classe '90 di Chiari ha scritto pagine importanti nella capitale scaligera, segnando con continuità e marcando per tredici volte il tabellino, in Serie A, nella stagione 2013-14. 

Per rinforzare il pacchetto difensivo, che in questa stagione ha mostrato segni di cedimento a causa della carta d'identità non più verde di alcuni interpreti, Campedelli starebbe seriamente pensando richiamare anche Marco Andreolli, che con l'Inter non ha brillato. Autore di tre reti in ottantuno presenze, il centrale ha vestito la maglia del Chievo Verona dal 2010 al 2013, lasciando un bellissimo ricordo nella mente e nel cuore dei supporters gialloblu. L'operazione dovrebbe essere imbastita nelle prossime ore, con i nerazzurri ben felici di separarsi da un calciatore che non rientra nel progetto di Spalletti.

Interessanti, poi, le parole di Fabio Fogliamanzillo, che in esclusiva a tuttobari.com ha parlato del suo assistito Antonio Floro Flores: "Stiamo tranquillamente aspettando di parlare con la società titolare del tesseramento. Situazione in standby. Ora è presto ma nei prossimi 15-20 giorni avremo le idee molto più chiare. Qualora il Chievo ci venisse a dire che per loro c'è spazio per Antonio, il problema non si porrebbe. Al momento, però, non posso escludere nulla. Il mercato è imprevedibile. Ritorno al Bari? Floro Flores a gennaio ha dato dimostrazione che la categoria non è così importante. Antonio non ha pregiudizi, l'importante è che sia al centro del progetto. E' venuto a Bari, stimolato dalla piazza e dalla progettualità, pur avendo qualche pista in A. Il ragazzo si è trovato bene a Bari, sarebbe felice di tornare in caso si manifesti la possibilità".