Chievo Verona: la soddisfazione di Maran e Pucciarelli

Una prestazione eccellente, da parte del Chievo Verona, come sottolineato da Pucciarelli e Rolando Maran. Ecco le parole del tecnico clivense e dell'attaccante ex Empoli.

Chievo Verona: la soddisfazione di Maran e Pucciarelli
Source photo: Gwtty Images

Una prestazione stupenda, da parte del Chievo Verona, che contro la Fiorentina ha messo in campo tutte le proprie abilità, conquistando tre importantissimi punti in vista della salvezza. Intervistato nella consueta fase post-gara, il tecnico Rolando Maran non ha potuto nascondere la gioia e l'entusiasmo: "Abbiamo fatto un gran lavoro oggi, non era assolutamente semplice. Va dato merito ai ragazzi, a me fa piacere per quello che stanno facendo in campo". Inevitabile, inoltre, il passaggio sugli obiettivi del Chievo Verona, tutti strettamente connessi alla salvezza matematica: "Lo scorso anno è stata una casualità. Il nostro calo è stato fisiologico. Il nostro obiettivo è quello di salvarci, poi è quello di migliorare l’andamento. Confido sul lavoro di tutti i giorni".

In merito alla sfida di oggi, Rolando Maran analizza con lucidità la prestazione dei suoi ragazzi: "Siamo partiti non benissimo, poi siamo cresciuti. Nonostante fossimo in vantaggio nel finale abbiamo anche provato a chiuderla. Castro? Oltre a cantare sa giocare anche bene. Abbiamo trovato una Fiorentina che ci ha messi in difficoltà, non ci siamo mai disuniti, dobbiamo continuare così".

In linea con il suo allenatore, anche Manuel Pucciarelli si è complimentato con i suoi compagni per l'ottima performance: "La Fiorentina è una squadra fortissima, ma noi eravamo molto convinti nei nostri mezzi. Sapevamo di potere fare punti oggi, nonostante il gol subito ad inizio gara non ci siamo buttati giù, abbiamo continuato a fare le nostre giocate. Poi è arrivato il gol del pareggio e nella ripresa siamo partiti benissimo ed abbiamo trovato un altro grandissimo gol di Castro. Il sogno del Chievo? Dobbiamo affrontare così tutte le partite, altrimenti non vai lontano. Dobbiamo rimanere umili, ma con grande convinzione nei nostri mezzi".