Serie A - Mezzogiorno di fuoco al Bentegodi, c'è il derby di Verona

Chievo per mettere lo sgambetto ai cugini e ripartire verso le zone medio alte della classifica, Pecchia per bissare il successo al Benevento e provare ad uscire dai bassifondi della graduatoria.

Serie A - Mezzogiorno di fuoco al Bentegodi, c'è il derby di Verona
Serie A - Mezzogiorno di fuoco al Bentegodi, c'è il derby di Verona

Mezzogiorno di fuoco al Bentegodi di Verona, dove per l'anticipo domenicale della nona giornata della Serie A va in scena il derby della Scala. Il ChievoVerona di Rolando Maran ospita l'Hellas di Fabio Pecchia, il quale va a caccia del bis dopo il primo successo stagionale ottenuto contro il Benevento di Marco Baroni. Diverse le ambizioni che spingono alle spalle due squadre, le quali scenderanno in campo non solo per la supremazia cittadina: i clivensi oramai soliti fare campionato di metà classifica ed ottenere una salvezza relativamente tranquilla, obiettivo che invece per gli scaligeri rappresenterebbe il massimo traguardo stagionale.  

Sembra essersi rialzata dalle sabbie mobili la squadra di Fabio Pecchia, la quale grazie ai tre punti firmati Romulo contro il Benevento è riuscita a centrare la prima vittoria stagionale. Successo che infonde un pizzico di serenità alla squadra gialloblù, incapace di portare a casa il bottino pieno nelle prime sette giornate di campionato. Diverso invece il ruolino di marcia della truppa di Rolando Maran, che nelle ultime cinque partite ha racimolato 9 punti frutto di due vittorie e tre pareggi. Il Chievo sicuramente parte con i favori del pronostico oltre che da una base ben più concreta di esperienza e solidità di gruppo, anche se la voglia dell'Hellas di confermarsi in ripresa e provare a risalire la china potrebbero rappresentare motivazioni molto valide per spostare l'ago della bilancia a proprio favore.

Le ultime dai campi

Maran non avrà a disposizione il solo Meggiorini, mentre in difesa sull'out sinistro recupera Gobbi che completerà il reparto con Gamberini, Dainelli e Cacciatore. Solito terzetto di mediana con Radovanovic tra Castro ed Hetemaj, mentre Birsa agirà da trequartista alle spalle del duo di punta formato da Inglese e Pucciarelli. 

Pecchia deve rinunciare ancora a Bianchetti, Franco Zuculini, Alex Ferrari e Bearzotti, ma ritrova Bruno Zuculini il quale agirà in mediana tra Romulo e Bessa. In difesa dovrebbe rientrare Heurtaux al fianco di Caracciolo, mentre confermati sulle fasce laterali Fares e Caceres. Al centro dell'attacco Pazzini, con Cerci e Verde ai lati. 

Le probabili formazioni

ChievoVerona (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Pucciarelli, Inglese. All: Maran

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; Caceres, Heurtaux, Caracciolo, Fares; Romulo, Zuculini, Bessa; Cerci, Pazzini, Verde. All: Pecchia.