Empoli, Giampaolo: "E’ un peccato non aver portato a casa punti questa sera"

Il tecnico dei toscani dopo la sconfitta contro il Milan di Mihajlovic: " Ricevere complimenti senza vincere è brutto, dobbiamo essere arrabbiati”

Empoli, Giampaolo: "E’ un peccato non aver portato a casa punti questa sera"
Empoli, Giampaolo: "E’ un peccato non aver portato a casa punti questa sera"

Un buon Empoli esce sconfitto 2-1 a San Siro, Carlos Bacca e Luiz Adriano hanno salvato il Milan trovando la prima vittoria in campionato dopo il ko di Firenze. Dicevamo buonissima prova per i toscani che per molti tratti sono stati superiori ai rossoneri. Il tecnico, Marco Giampolo, questo lo sa che si è espresso così in conferenza stampa: "E' una partita che avremmo dovuto chiudere con risultato positivo. Il fatto di ricevere complimenti per la prestazione e non portare a casa punti ci deve fare arrabbiare. E' da perdenti ricevere complimenti e non prendere punti. Sono molto orgoglioso della mia squadra, soprattutto quando lavora così. Ci è mancata la lucidità, solo attraverso il tempo e il lavoro miglioreremo sotto porta. Tra 15 giorni incontreremo il Napoli e avremo tempo per prepararla"

Capitolo singoli, Diousse: "Il ragazzo non ha nemmeno 18 anni, sa giocare, ha personalità, non ha paura. Ha giocato a San Siro come se giocasse nel campetto di allenamento. E' forte e tra un paio d'anni ne sentiremo parlare. Ha grandi qualità". Saponara: "E' tagliato per giocare in quel ruolo, lui ha le caratteristiche per giocare dietro i due attaccanti, stasera ha dimostrato e ha ampi margini di miglioramento. Il ragazzo è forte".

Daniele Croce ha parlato ai microfoni di Premium Sport:"Ci siamo ritrovati due volte a rincorre e abbiamo dato tutto per arrivare al pareggio. Non ci siamo riusciti, dovevamo essere più cinici. Abbiamo avuto anche delle occasioni per passare in vantaggio. Dobbiamo stare attenti sui calci piazzati. Dobbiamo ripartire dalla buona prestazione, siamo venuti a San Siro ma non ci siamo fatti schiacciare". Assane Dioussé a SkySport invece: “E’ stato una bella emozione giocare a San Siro, non era facile, ma grazie all’aiuto dei miei compagni ce l’ho fatta. Oggi abbiamo cercato di tenere la squadra alta, dobbiamo continuare su questa strada e fare risultato. Io devo continuare a lavorare per crescere e migliorare, le soddisfazioni poi arriveranno”.