Risultato Empoli - Genoa, Serie A 2015/2016 (2-0): sblocca Krunic, raddoppia Zielinski

Risultato Empoli - Genoa, Serie A 2015/2016 (2-0): sblocca Krunic, raddoppia Zielinski
Empoli
2 0
Genoa
Empoli: (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Diousse (dal 52' Maiello), Paredes (dal 68' Buchel); Krunic; Maccarone, Pucciarelli (dal 80' Livaja). Allenatore: Giampaolo.
Genoa: (3-4-3): Perin; Izzo, Munoz (dal 63' Cissokho), Marchese; Rincon, Costa, Ntcham, Laxalt; Perotti (dal 57' Lazovic), Gakpé, Pavoletti (dal 68' Capel). Allenatore: Gasperini.
SCORE: 1-0, min 43, Krunic; 2-0, min 57, Zielinski;
ARBITRO: Celi ammonisce Marchese (G), Munoz (G), Tonelli (E), Gakpé (G), Zielinski (E), Livaja (E),
NOTE: Anticipo della nona giornata del campionato di calcio di Serie A. Al Castellani di Empoli si gioca Empoli-Genoa, inizio ore 15.

Si conclude dunque il primo dei tre anticipi del sabato di Serie A. Per questo pomeriggio è davvero tutto amici lettori di Vavel, Andrea Bugno vi ringrazia per la cortese attenzione e vi da appuntamento a stasera quando vi racconteremo le emozioni di Palermo-Inter. 

Si salva il solo Gakpè, che ci prova dall'inizio alla fine, ma per il resto la manovra, così come le idee sono molto confusionarie. L'Empoli, invece, con diligenza e quadratura, concede poco e riparte in velocità, e trova i due gol con due trame semplici ma molto efficaci. 

Vittoria meritata per l'Empoli di Giampaolo che nel secondo tempo legittima il vantaggio ottenuto nella prima frazione e porta a casa un successo fondamentale in ottica salvezza, staccando il Verona terzultimo e portandosi a 5 punti di vantaggio. Il Genoa, invece, non è pervenuto dopo la bella vittoria contro il Chievo: pecca ancora in personalità la squadra di Gasperini che fuori casa non riesce a trovare identità. 

94' FISCHIA CELI! FINISCE QUA! L'EMPOLI BATTE IL GENOA PER 2-0 E LO RAGGIUNGE IN CLASSIFICA A QUOTA 10! BELLA VITTORIA PER I TOSCANI, CHE CONQISTANO IL SECONDO SUCCESSO NEGLI ULTIMI DUE INCONTRI CASALINGHI!

93' Ancora Genoa! Ci prova Capel col mancino su cross di Lazovic, ma Skorupski devia in angolo. 

91' GAKPE!!!! DESTRO DALL'INTERNO DELL'AREA DI RIGORE CHE FA LA BARBA AL PALO, CON SKORUPSKI CHE NON CI POTEVA ARRIVARE!

4 minuti di recupero. 

90' Mario Rui anticipa Lazovic in uscita, serve Maccarone, ma il suo filtrante è troppo lungo per il compagno. 

89' Ultimi tentativi del Genoa, con Ntcham che apre per Lazovic sulla destra, ma il suo cross è preda di Skorupski in uscita. 

87' Ultime fasi del match con l'Empoli che controlla agevolmente i ritmi della gara, mentre il Genoa non riesce ad essere pericoloso dalle parti di Skorupski. 

85' Scambio velocissimo tra Lazovic e Gakpe sulla destra, con il neo-entrato che viene chiuso in angolo da Tonelli prima di battere a rete. 

84' Fallo di Livaja, appena entrato, su Izzo: giallo anche per l'ex attaccante dell'Atalanta. 

82' KRUNIC! SCAMBIA AL LIMITE CON LIVAJA E A TU PER TU CON PERIN CALCIA COL MANCINO, CISSOKHO SALVA SULLA LINEA! 

80' Ultimo cambio per l'Empoli: dentro Livaja al posto di un positivo Pucciarelli. 

78' Insiste il Genoa che prima con Lazovic, poi con Capel conquista due corner di seguito, che la difesa dell'Empoli riesce però a controllare. 

76' Rigore negato al Genoa! Gakpe supera sulla destra Costa che lo abbraccia sulla linea dell'area di rigore: Celi lascia correre, probabilmente potevano esserci gli estermi per il penalty. 

73' Respinge con i pugni Skorupski, che sul susseguente cross di Laxalt esce in presa alta. 

71' Cissokho sponda di testa per Gakpe che anticipa Costa sulla trequarti. Punizione dalla destra per il Genoa, che Diego Capel batterà col mancino. 

68' Ultimo cambio per il Genoa: dentro anche Capel per dare maggiore vivacità all'attacco al postodi Pavoletti. Giampaolo regala la standing ovation a Paredes, che viene sostituito da Buchel 

66' LAXALT! Spinge Rincon sulla destra, crossa per Gakpe che non c'arriva di testa. La sfera transita per l'esterno che dal limite calcia con il mancino ma viene contrastato in angolo. 

Secondo cambio per Gasperini: dentro anche Cissokho sulla destra, che prende il posto di Munoz. 

63' Resta a terra contuso Tonelli! Il difensore dell'Empoli viene colpito duro nel tentativo di chiudere su Pavoletti. 

61' ZIELINSKI! ANCORA LUI! DESTRO DALL'INTERNO DELL'AREA DI RIGORE, BLOCCA PERIN!

59' Ci prova il Genoa ancora con l'inserimento centrale di Pavoletti, ma l'ex centravanti del Sassuolo è ancora una volta in offside. 

Va via Krunic sulla destra, serve Maccarone a rimorchio che centra la traversa: sulla respinta il più lesto è Zielinski che raddoppia! 

57' ZIELINSKI!!!!!!! IL RADDOPPIO DELL'EMPOLI!!! 2-0 PER LA SQUADRA DI GIAMPAOLO!!!

Cambio per Gasperini: esce uno spento Perotti, dentro Lazovic. 

55' Conclusione dalla ditsanza di Paredes: tiro velleitario che non preoccupa Perin. 

52' Giallo anche per Gakpè reo di un brutto fallo ai dannti di Mario Rui. Provvedimento alquanto strano visto che l'attaccante genoano da tergo era girato di spalle non poteva vedere l'arrivo del terzino empolese. 

51 Primo cambio per Giampaolo: out Dioussé in cabina di regia, dentro Maiello. 

50' Laxalt cerca lo scatto in profondità di Pavoletti, che però è in offside. 

48' Destro dalla distanza di Ntcham: para a terra Skorupski. 

47' MACCARONE! SUBITO EMPOLI PERICOLOSISSIMO! Pucciarelli sponda sulla destra per Zielinski, che mette a rimorchio per l'accorrente Maccarone che viene contrastato al momento di battere a rete. 

FISCHIA CELI E SI RIPARTE! GENOA IN POSSESO DI PALLA! NON CI SONO CAMBI TRA I 22 IN CAMPO!

Piccola curiosità statistica: l'Empoli, nelle due occasioni che è stato in vantaggio all'intervallo, è sempre stato recuperato. Riucirà anche il Genoa?

Tornano in campo le squadre dopo l'intervallo. Pochi minuti e si potrà riprendere a giocare sul terreno di gioco del Castellani. 

Primo tempo equilibrato al Castellani, con Empoli e Genoa che si affrontano a viso aperto nei primi minuti di gara sfiorando il vantaggio con Zielinski e Perotti. La fase centrale è più compassata e noiosa con le occasioni che stentano ad arrivare. Si ravviva e si apre la gara nel finale, quando Puccirelli va vicino al vantaggio, prima che Perin salvi sulla punizione di Paredes. Il Genoa si vede con Rincon, ma è Krunic a sbloccare il punteggio. 

FISCHIA CELI! FINISCE IL PRIMO TEMPO AL CASTELLANI!!! L'EMPOLI L'HA SBLOCCATA CON KRUNIC A POCHI MINUTI DAL TERMINE DELLA PRIMA FRAZIONE! 

47' GAKPE!!! CHE DESTRO DAL LIMITE DELL'AREA E CHE RISPOSTA DI SKORUPSKI IN ANGOLO! 

2 i minuti di recupero concessi da Celi. 

Splendida azione manovrata tra Zielinski e Pucciarelli, con l'ex Udinese che arriva al cross dalla sinistra: lo stesso Pucciarelli non c'arriva di testa, ma il primo ad arrivare sul pallone vagante è il trequartista empolese che da pochi passi batte un incolpevole Perin. 

KRUNIC!!!!!!! IL VANTAGGIO DELL'EMPOLI!!! 1-0 PER I TOSCANI!!!

42' Grande chiusura di Izzo, che con un sombrero evita l'intervento di Maccarone lanciato a rete sull'out di destra. Buona la prestazione del difensore napoletano sul centro-sinistra. 

39' Pavoletti! Calcia col destro dopo una discesa di Gakpé centralmente palla al piede, ma l'ex Sassuolo spreca non servendo Rincon tutto solo sulla destra. 

37' RINCON!!! GENOA VICINO AL VANTAGGIO! SKORUPSKI ESCE MALE SUL CROSS DI PEROTTI, IL LATERALE STOPPA E CALCIA A VOLO, MA SULL'ESTERNO DELLA RETE! 

36' Si infiamma la partita! Pavoletti da pochissimi passi non riesce a deviare in porta il cross dalla destra di Gakpe. Laurini chiude in angolo. 

PERIN! CHE PARATA DI PERIN SULLA RIGA! SALVA TUTTO IL PORTIERE DEL GENOA SUL TIRO CROSS BASSO DALLA DESTRA DI PAREDES! 

33' Altro brutto fallo, stavolta di Munoz ai danni di Pucciarelli che aveva anticipato sulla sinistra l'ex Sampdoria e Palermo. Punizione per l'Empoli dall'out mancino. 

31' PUCCIARELLI! DESTRO AL VOLO DALL'INTERNO DELL'AREA CHE TERMINA DI POCHISSIMO ALTO! BELLA L'AZIONE TUTTA IN VELOCITA' DELL'EMPOLI SULL'ASSE MACCARONE-PUCCIARELLI!

30' MACCARONE! Destro a giro che termina di poco alto sopra la traversa della porta difesa da Perin. 

29' Ammonito Marchese. Ottimo lancio di Mario Rui per il taglio centrale di Krunic: il centrale del genoa lo aggancia da dietro al limite dell'area. 

26' Ottimo lancio di Tino Costa per Pavoletti che Tonelli respinge di testa: Perotti è il più lesto a recuperare la sfera e a crossare dalla sinistra, con Laurini che ribatte in angolo. 

22' Buonissimo inserimento di Ntcham, che segue l'azione ed offre un filtrante a Rincon, che agisce sulla destra: il cross basso del mediano genoano però è preda di Costa all'altezza del primo palo. 

21' Si difende molto bene l'Empoli, che copre gli spazi in ampiezza ed in profondità con molta diligenza: per il momento la squadra di Gasperini non riesce a trovare varchi tra le maglie azzurre dei toscani. 

Una piccola annotazione tattica tra le fila del Genoa: Perotti gioca stabilmente in fase di non possesso ed anche in fase di manovra come trequartista dietro le punte e non da esterno. Dunque è più un 3-4-1-2 che un 3-4-3 classico per Gasperini. 

17' Torna in attacco l'Empoli, buoni i ritmi di questo avvio di gara: Maccarone controlla un pallone sulla trequarti e viene attaccato fallosamente da Izzo alle spalle. Punizione dalla trequarti offensiva per i toscani. 

14' Ancora Genoa che va via sempre sull'out di destra con Ntcham che serve Gakpe in profondità: l'attaccante scambia al limite con Costa e calcia col mancino, palla che esce di poco a lato. 

12' Si vede anche il Genoa: Gakpé sfonda sulla destra e scarica al centro per Perotti che controlla e conclude di destra, ma la sfera viene deviata da Costa tra le braccia di Skorupski. 

10' Lancio lungo di Dioussé che intendeva servire Pucciarelli tutto solo sulla destra, ma l'attaccante empolese manca il controllo della sfera, favorendo il ritorno di Munoz in chiusura. 

8' Destro violentissimo ancora di Zielinski dalla distanza, su un pallone non controllato da Maccarone: palla di poco alta sopra la traversa. 

6' Gakpe ruba palla e tempo a Costa, prova ad andar via in velocità ma l'ex Samp lo ferma prima che sia troppo tardi rischiando anche il giallo. 

Nella linea dei tre difensori del Genoa è Marchese ad agire da centrale, dal quale partono la maggior parte delle azioni manovrate, con Munoz sulla destra e Izzo sul centro sinistra. 

4' Ci prova Perotti con il destro dalla distanza: palla che sfiora soltanto l'incrocio della porta di Skorupski. 

2' PERIN! CHE PARATA SU UNO SCATENATO ZIELINSKI! IL PORTIERE DEL GENOA SI TUFFA ALLA SUA SINISTRA E DEVIA ANCORA IN ANGOLO. 

1' Inizio tutto di marca empolese, con Zielinski che si libera in area di rigore e crossa al centro per Pucciarelli, che viene anticipato da Marchese in angolo. 

TUTTO PRONTO AL CASTELLANI PER IL CALCIO D'INIZIO! PUCCIARELLI TOCCHERA' PER MACCARONE, CON L'EMPOLI CHE DARA' IL VIA ALLE OSTILITA'! FISCHIA CELI, SI PARTE!

Empoli in campo con la consueta maglia azzurra, Genoa che invece indossa la solita casacca bianca da trasferta. Maccarone e Perin, i due capitani, svolgono il rituale del sorteggio in presenza dell'arbitro Celi. 

14.56 Squadre pronte nel tunnel che precede il terreno di gioco. A breve l'ingresso in campo ed il solito rituale del sorteggio e dei saluti. 

14.50 Ci siamo! Dieci minuti al match, che si preannuncia molto emozionante. Gasperini sceglie un atteggiamento molto offensivo, mentre Giampaolo conferma il suo classico schieramento tattico ma chiederà ai suoi di attaccare per andare alla ricerca dei tre punti. 

14.40 Venti minuti all'inizio della sfida, con le squadre che continuano a riscaldarsi sul prato del Castellani. Nel frattempo, diamo uno sguardo agli schieramenti tattici della gara. 

14.30 Arbitra il signor Domenico Celi di Carbonara (Bari) che ha esordito in A il 03/12/2006 in occasione di Torino-Empoli 1-0. 111 gare dirette in Serie A, con 67 vittorie interne, 16 pareggi e 28 vittorie esterne. 5 gare nelle quali ha arbitrato l'Empoli: nessuna vittoria, un pareggio, quattro sconfitte. 15 le gare nelle quali ha arbitrato il Genoa, che ha conseguito cinque vittorie, un pareggio, nove sconfitte.

14.20 L'arrivo dell'Empoli al Castellani, quando le squadre sono prossime all'ingresso in campo per il riscaldamento.

14.15 L'undici scelto da Gasperini per il suo Genoa. 

Genoa (3-4-3): Perin; Izzo, Munoz, Marchese; Rincon, Costa, Ntcham, Laxalt; Perotti, Gakpé, Pavoletti

14.10 In attesa della formazione del Genoa scelta da Gasperini, andiamo a dare uno sguardo all'interno dello spogliatoio dei padroni di casa. 

14.05 Entriamo in diretta con le scelte di mister Giampaolo, che ha appena ufficializzato l'undici per la gara. 

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Diousse, Paredes; Krunic; Maccarone, Pucciarelli

14.00 Buon pomeriggio amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, del primo anticipo della nona giornata del campionato di calcio di Serie A, che per l'occasione si giocherà alle ore 15 di sabato. L'Empoli di Marco Giampaolo reduce dalla sconfitta esterna a Roma contro i giallorossi, ospita al Castellani il Genoa, che è riuscito ad avere la meglio del Chievo nell'ultimo turno. Da Andrea Bugno e dalla redazione calcio di Vavel l'augurio di un piacevole pomeriggio in nostra compagnia. 

Empoli-Genoa è l'insolito anticipo delle 15 del sabato ed apre le danze della nona giornata di campionato, che si chiuderà domenica sera, dopo lo spezzatino domenicale, con Chievo Verona-Napoli. Per la seconda volta in due anni i toscani parteciperanno alla gara in questo inusuale orario, che nella scorsa stagione li vide soccombere per 4-0 contro il Cagliari di Zeman sempre al Castellani. 

La situazione delle due squadre

Per gli azzurri non sarà un impegno facile contro un Genoa in grande spolvero che viene da tre risultati utili consecutivi e dal rocambolesco successo di domenica scorsa contro il Chievo. Invece i ragazzi di Giampaolo vengono dalla sconfitta immeritata dell’Olimpico che ha evidenziato alcuni limiti come le amnesie difensive, le difficoltà sulle palle inattive e la poca incisività nel reparto avanzato. L’Empoli ha giocato alla pari contro la più quotata Roma e questo è un fattore certamente positivo per la squadra toscana che fa del gioco collettivo la sua arma principale e che proverà con questo e con una maggiore rabbia a vincere il match odierno.

Le ultime dai campi

Empoli - Rispetto alla gara di Roma dovrebbero esserci novità importanti nell’undici che scenderà in campo al “Castellani”. In porta confermato Skorupski, in difesa dovrebbero rientrare dal primo minuto Laurini e Costa al posto di Zambelli e Barba con Tonelli e Mario Rui che completano il reparto; il centrocampo potrebbe essere abbastanza inedito con Zielinski e Buchel mezz’ali che affiancheranno Maiello (o Diousse) e con Krunic trequartista alle spalle del solito duo Maccarone - Pucciarelli. Mancheranno Croce e Mchedlidze per infortunio e Saponara che sconterà l’ultima giornata della lunga squalifica e che scalpita per rientrare settimana prossima nel turno infrasettimanale con la Sampdoria. In attesa del rientro del suo fuoriclasse l’Empoli dovrà regalare ai tifosi una prestazione importante per reagire all’ultima sconfitta e per cercare di conquistare la seconda vittoria consecutiva in casa.



Genoa - Gasperini non potrà contare per la trasferta toscana, oltre allo squalificato Dzemaili, anche gli infortunati Pandev, Ansaldi e També. Come già accaduto domenica contro il Chievo, Perin difenderà i pali della porta rossoblù, con De Maio, Burdisso e Izzo a sua protezione. A centrocampo confermati Rincon e Tino Costa, nelle vesti di incontrista e regista, mentre Cissokho e Laxalt, l'ex di giornata, agiranno sulle corsie laterali. Pavoletti verrà confermato al centro dell'attacco, con l'immancabile Perotti alla sua sinistra e Gakpé favorito per la terza maglia da titolare su Capel. 

Probabili formazioni

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski/Paredes, Dioussé, Buchel; Krunic; Pucciarelli, Maccarone. Allenatore: Giampaolo.

Genoa (3-4-3): Perin; De Maio, Burdisso, Izzo; Cissokho, Rincon, Tino Costa, Laxalt; Gakpé, Pavoletti, Perotti. Allenatore: Gasperini.

Le parole dei protagonisti 

“Settimana solita di lavoro come abbiamo sempre portato avanti. L’analisi della gara con la Roma è stata fatta. Ripartiamo con alcune certezze che questa squadra è consapevole di avere, ma col Genoa abbiamo una partita tosta. Dovremo giocare al 100%”. L'Empoli deve limitare le disattenzioni e fornire una prova corale all'altezza. Il risultato dipende dal lavoro d'unione, non ci sono individualità in grado di indirizzare la partita. Da qui, il meticoloso lavoro sulle difficoltà del comparto arretrato: “Fare punti è sempre importante. L’Empoli però non può ambire a fare risultato se non gioca al massimo: non ci capiterà mai di vincere senza legittimare. E’ un aspetto che ci penalizza. Dobbiamo migliorare, visto che a Roma il secondo gol ci ha ammazzato. Ma alle grandi squadre bastano anche gli episodi, cosa che a noi non può capitare”. Il Genoa si presenta con tre lunghezze di vantaggio in classifica. Giampaolo traccia il profilo dell'undici di Gasperini. Squadra votata all'offesa, costruita su un'idea di bel calcio, pronta a giocarsi la partita contro qualunque avversario: “E’ figlio del suo allenatore. Conosco Gasperini, è molto orientato nell’uno contro uno. E’ una squadra che porta tanti giocatori in avanti, con lui le gare sono sempre complicate dal punto di vista tattico. E’ una squadra imprevedibile, difficile da decifrare e collocare. Abbiamo lavorato su grandi principi, ma non temo i nostri avversari”. Cerchio rosso sulla partita del Castellani. Giampaolo segnala la gara col Genoa come uno spartiacque fondamentale nel cammino dell'Empoli. Vincere per dare respiro alla classifica e rilanciare il progetto avviato in estate: “In un campionato ci sono cinque o sei momenti che possono determinare una stagione. Sono partite chiave che ti fanno svoltare in un senso o in un altro: quella col Genoa potrebbe essere una di quelle gare. Da questo punto di vista è una gara molto importante. Il calendario non mi preoccupa, perchè bisogna guardare partita per partita”. 

La prestazione oltre il risultato. L'Empoli deve fare la partita, imporre il proprio credo, sfidare a testa alta l'avversario di turno. Gli episodi, al momento, condannano gli azzurri, ma Giampaolo "penetra" nelle flessioni dei suoi, tra demeriti e meriti altrui: “Il mio obiettivo è che la squadra sappia fare partite di un certo livello. Vado a caccia della prestazione, dei contenuti dentro la partita. Nelle ultime due gare non abbiamo raccolto ma la matrice è stata buona. Siamo sempre preparati, ma a volte ti sfugge un particolare. Quando succede l’avversario ti fa gol. A volte hai delle responsabilità, altre sono bravi gli altri. Col Chievo siamo calati fisicamente, a Frosinone la mancata reazione è stata figlia della frustrazione. A Roma, invece, sono state due situazioni particolari. Non abbiamo ancora una casistica così ampia per dire che questa squadra soffre di fragilità. Mi auguro che non sia così”. In chiusura, uno schiaffo al clima ostile che si respira dopo le ultime apparizioni. Il tecnico cancella malumori e paure, l'obiettivo è invertire la rotta da domani: “Non l’avverto, ma non possiamo perdere di vista la nostra dimensione. Siamo partiti aprendo un capitolo nuovo, quindi la sconfitta di Roma non può generare pessimismo. Abbiamo giocato bene, c’è un processo di miglioramento. Ritengo che si debba essere positivi, poi se c’è da fare una critica la facciamo perchè magari ci aiuta. Io sono orgoglioso di come andiamo a giocare le partite, credo che anche l’ambiente debba esserlo”.

Gian Piero Gasperini ha analizzato l'importanza della gara nella classica conferenza stampa, non curandosi delle paritte successive contro Torino e Napoli: "Intanto cominciamo a pensare a questa partita. La gara ci deve dare continuità di risultati anche se l'Empoli è un'ottima squadra e sappiamo delle difficoltà che può creare. Dobbiamo arrivare nel miglior modo per fare risultato. In questo momento non faccio calcoli. La partita con l'Empoli è una partita difficile come tutto il campionato che è molto equilibrato. Noi dobbiamo stare molto attenti perchè la classifica è molto corta dove basta qualche vittoria per scalare le posizioni e alcune sconfitte per scendere. Questa è una fase in cui dove non siamo partiti bene in termini di punti, stiamo cercando di agganciare la parte media della graduatoria. Dobbiamo cercare di dare il massimo in questa striscia per affrontare al massimo la prossime partite". L'allenatore del Grifone torna sull'amichevole di prestagione, dove rossoblù e toscani si erano già affrontati, prima di sottolineare l'importanza di approcciare al meglio la gara di domani per provare a crescere passo dopo passo: "Son squadre che si conoscono bene, l'amichevole di quest'estate è stata significativa. Domani sarà una gara diversa, con tre punti in palio e dovremo interpretarla per quello che è. La nostra crescita passa dalle partite come quella di domani. Stiamo cercando di superare alcune vicissitudini ma sarà il campo a dare delle risposte. Credo che questa squadra avrà dei grandi margini di crescita. Dobbiamo prendere riferimento le otto gare giocate dove abbiamo messo in mostra cosa buone e cose in cui dobbiamo migliorare. Gli obiettivi verranno posti più avanti". 

Dopo un periodo tartassato dagli infortuni, Gasperini potrebbe tornare ad avere a disposizione la maggior parte della rosa: "Mi aspetto di recuperare quei giocatori che ora, per vari motivi, non hanno potuto giocare come Munoz, Ansaldi o come Figueiras e Capel. Abbiamo giocatori che sono stati utilizzati poco ma penso che anche Pavoletti che può fare molto. Anche Tino Costa deve trovare continuità". In settimana Burdisso ha elogiato il lavoro del mister pubblicamente, questa la risposta dell'allenatore: "Son contento per il fatto che i giocatori che sono con me siano convinti, è molto importante. Nel momento in cui riesco ad essere credibile, poi i protagonisti sono loro. Burdisso ha grande carisma ed è una grande locomotiva per i nuovi. E' un po' quello che ho sempre cercato di fare negli anni e lui mi sta dando una grande mano sia fuori che dentro il campo". Inoltre, l'ex allenatore di Inter e Palermo approfondisce la situazione legata all'infortunio di Pandev ed all'inserimento di Ansaldi, due pedine fondamentali del mercato estivo dei liguri: "L'infortunio di Pandev mi dà un po' fastidio. Eravamo partiti troppo bene. Al di là di poter giocare insieme era una risorsa importante in attacco. Peccato, è un momento un po' così in cui non riusciamo ad essere al completo in avanti, è comunque meglio rispetto a prima. Ansaldi? E' un giocatore che non è ancora pronto, che non ci sarà domani. Spero nelle prossime settimane ma non è ancora abbastanza convinto e determinato per fare parte della squadra".

Precedenti, statistiche e curiosità 

Soltanto due le gare disputate al Castellani tra Empoli e Genoa nella storia della Serie A: 1-1 il punteggio finale in entrambe le occasioni. L’anno Niang portò in vantaggio gli ospiti prima del pari di Barba, mentre nel 2007-2008 furono Giovinco e Masiello a timbrare il cartellino. L'ulteriore curiosità e che anche nella sfida di Marassi il punteggio finale fu 1-1 grazie alle reti di Bertolacci e Tonelli. L’unica partita che non è terminata 1-1 è quella del 2007-2008: in quell’occasione l’Empoli si impose per 1-0 in virtù della rete di Abate.



Marco Giampaolo spera di sovvertire i numeri. Fin qui, infatti, il bilancio contro Gian Piero Gasperini è piuttosto negativo: nessuna vittoria, un pari e ben cinque sconfitte. Insomma, al di là dei numeri, servirà il miglior Empoli per avere la meglio di un Genoa che pian piano sta ritrovando uomini e gioco dopo un avvio complicato.