Pesante “manita” subita dall’Empoli

Gli azzurri escono sconfitti dal “San Paolo” con un passivo forse eccessivo ma che evidenzia la superiorità del Napoli rispetto alla squadra di Giampaolo, che però può subito riscattarsi

Pesante “manita” subita dall’Empoli
Pesante “manita”subita dall’Empoli

Era un banco di prova e un test di maturità contro la squadra, al momento, più forte del campionato e contro l’allenatore che ha scritto pagine magnifiche della storia recente dell'Empoli e che conosceva le caratteristiche della squadra toscana. La partita ha visto il Napoli vincere 5-1 in un San Paolo bollente che ha spinto la squadra partenopea e che ha intimorito un Empoli che non ha certamente disputato la miglior partita stagionale come auspicava il tecnico Giampaolo e che non ha fatto il salto di qualità per dimostrare di poter lottare con le grandi del campionato.

Tutto rimandato dunque per la squadra azzurra che vuole scoprire se veramente l’Europa rimarrà un sogno o se ci sono i presupposti per provarci. Se si guarda la partita con il Napoli fino al 3-1 si può dire che l’Empoli ha provato a tenere testa al Napoli anche se senza quella cattiveria e quella determinazione che avevano i partenopei. Poi il crollo finale ha sicuramente favorito il Napoli bravo a sfruttare le incertezze di una difesa mai apparsa quest’anno così in difficoltà, anche se fronteggiava uno degli attacchi più forti a livello mondiale.

Una difesa che ha risentito appunto delle assenze di Costa per infortunio e di Barba. Infatti il difensore romano, vicinissimo al Napoli in questo mese di gennaio, alla fine ha scelto la “Bundesliga” e lo Stoccarda per trovare più spazio e rilanciarsi. Così l’Empoli nell’ultimo giorno di mercato lo ha sostituito acquistando in prestito con diritto di riscatto dal Sassuolo Lorenzo Ariaudo che va completare il reparto difensivo. Per il resto Carli ha mantenuto la promessa di non vendere nessuno a gennaio tra i big e così l’ambiente può tirare un sospiro di sollievo per la fine di un mese fatto di tante voci ma che alla fine tali sono rimaste.

L’Empoli può ripartire e rifarsi subito nel turno infrasettimanale contro un'Udinese in crisi di gioco e di risultati. Un test dove l’Empoli può dimostrare che il match di Napoli è stata una brutta parentesi, ma sarà anche una partita dove gli azzurri dovranno avere pazienza contro una squadra che si chiuderà provando a sfruttare le ripartenze. Buchel è squalificato quindi a centrocampo dovrebbe essere confermato Croce con Paredes e Zielinski, Livaja è out per un problema muscolare al pari di Costa, così secondo gettone consecutivo per Camporese che potrà lasciarsi alle spalle il pessimo esordio in maglia azzurra.