Giampaolo senza paura: "Con la Juventus non è impossibile, l'assenza di Bonucci pesa"

Marco Giampaolo prova a spingere il proprio Empoli verso quella che sarebbe una vera e propria impresa allo Juventus Stadium.

Giampaolo senza paura: "Con la Juventus non è impossibile, l'assenza di Bonucci pesa"
Marco Giampaolo. corrieredellosport.it

E chi l'ha detto che la Juventus sia imbattibile nel fortino dello Juventus Stadium? Di sicuro non Marco Giampaolo che in conferenza stampa non si nasconde e anzi è convinto che la sua squadra possa giocare una grande partita. Anche perchè ad Allegri mancheranno alcune pedine importanti, mentre l' Empoli è di fatto al completo.

Così il tecnico dei toscani in conferenza stampa: "Non è una gara impossibile, non c’è niente di impossibile. La palla rotola e può succedere di tutto. Non dobbiamo aspettarci niente, dobbiamo fare affidamento solo a noi stessi. Abbiamo bisogno di far punti: la Juve non deve essere una giustificazione. Non vogliamo chiudere in affanno: dobbiamo ritrovare fiducia, bel calcio e risultati." Magari anche grazie al lavoro svolto dall' Empoli in queste settimane di pausa per le Nazionali: "La sosta è servita per ricaricare, anche se abbiamo dovuto fare i conti con qualche indisponibilità di troppo. Ma ci siamo abituati… Almeno abbiamo staccato la spina sul piano mentale. La squadra l’ho vista molto meglio, si è allenata bene. Mi dà fastidio solo la discontinuità con qualche elemento importante della rosa… Ma la squadra l’ho vista bene, con la giusta determinazione. Otto punti di vantaggio non bastano, le ultime saranno partite pesanti. Evitiamo di arrivarci col braccino corto…"

A proposito della Juventus, Giampaolo ha le idee chiare sulla squadra di Allegri: "Me l’aspetto fisica, potente. Vorrà chiuderci con la sua forza e la sua grandezza. Dovremo essere bravi ad andare oltre questi presupposti. Ci sono delle differenze, ma non dobbiamo recitare la parte della vittima sacrificale. Dovremo essere presuntuosi per fare un’impresa. Riescono a sopperire senza problemi alle assenze, è una macchina di guerra... Magari quella di Bonucci può essere più pesante."  Ultime parole su alcuni singoli: "Tonelli e Saponara si sono allenati questi ultimi due giorni, li ho visti meglio, ma per domani devo ancora decidere. Mchedlidze non è disponibile, come Livaja. Abbiamo Piu in grande crescita, mi piace molto: ha fatto passi avanti enormi. In questo finale di stagione troverà il suo spazio, sono sicuro. Skorupski credo sia recuperabile, abbiamo un altro allenamento domani... Pelagotti pronto? Uno in porta dobbiamo metterlo."