Pucciarelli: "In campo domenica per scrivere la storia"

"Mi aspetto una Fiorentina arrabbiata ma lo siamo anche noi perchè vogliamo tornare al successo"

Pucciarelli: "In campo domenica per scrivere la storia"
Pucciarelli: "In campo domenica per scrivere la storia!"

Toscano doc e cresciuto nell'Empoli, Manuel Pucciarelli sa cosa significa la partita di domenica con la Fiorentina ma come sempre si mostra tranquillo e sereno, con la voglia di regalare una grande gioia ai tifosi e ri-scrivere la storia visto che gli azzurri non battono la Fiorentina dal 1998 e in casa l'ultima vittoria risale a 30 anni fa. Ieri ha parlato in conferenza e spiegato così il suo punto di vista:

"Sicuramente domenica è la partita più importante dell'anno per i nostri tifosi, poi vale sempre 3 punti e cercheremo come al solito di fare la nostra partita.

Che Fiorentina mi aspetto? Mi aspetto una Fiorentina che vuole vincere e che vuole riscattarsi, ma anche noi siamo vogliosi di tornare al successo.

La crisi in attacco? Non mi piace parlare di sfortuna e forse siamo un pò meno brillanti rispetto al girone d'andata, quindi dobbiamo ritrovare le nostre giocate offensive.

Che Empoli mi aspetto? Me lo aspetto voglioso di vincere per regalare una grande gioia ai nostri tifosi e per chiudere il discorso salvezza.

Come lo vivo il derby? Con serenità e con voglia di fare bene in una partita bella da giocare, loro hanno ottimi giocatori ma come ce la siamo giocata sabato scorso con la Juve ce la possiamo giocare alla pari anche contro la Fiorentina.

Come si vive l'attesa nello spogliatoio? Siamo carichi perchè tutti sappiamo cosa significa vincere questa partita ed entrare nella storia, dobbiamo dare il massimo poi il campo ci dirà chi avrà la meglio.

Il match d'andata? In quella partita facemmo forse il miglior primo tempo dell'anno poi nel secondo tempo loro sono venuti fuori e noi non siamo riusciti a mantenere il risultato.

Bernardeschi? Sono contento per lui perchè è giovane ed italiano e non è facile emergere a questi livelli, pensavo che potesse diventare un ottimo giocatore già quando giocava a Crotone e lo ha dimostrato pienamente.

Il più bel derby per me nel settore giovanile? Forse nei quarti di finale del Viareggio e ho sfidato tante volte Camporese con cui spesso scherzo, nel settore giovanile ho segnato tanti gol contro la squadra viola e spero di realizzare il primo anche tra i professionisti.

L'iniziativa del Meyer? E' una bellissima iniziativa e invito tutti i tifosi ad indossare il naso bianco e a donare per il Meyer per la lotta contro il diabete".