Empoli: altro poker subito, ma non è tutto da buttare

Un'altra pesante sconfitta per l'Empoli sabato con il Milan, ma il buon primo tempo e un ritrovato Saponara lasciano parziali sensazioni positive.

Empoli: altro poker subito, ma non è tutto da buttare
Empoli: altro poker subito ma non è tutto da buttare

Altro poker subito dall'Empoli nell'anticipo serale della 14^ giornata di serie A. Il Milan espugna il "Castellani" con un risultato che sembrerebbe decifrare una partita a senso unico a favore dei rossoneri.

In realtà non è andata così. Come contro la Fiorentina, l'Empoli sfodera una buona prestazione nel primo tempo confezionando diverse palle gol grazie alla classe di un ritrovato Saponara. Il grande ex del match realizza un altro gol contro il Milan (contro i rossoneri 2 reti e 1 assist), ma non solo, perchè le sue giocate e le sue accelerazioni hanno messo in costante difficoltà i difensori rossoneri e nel primo tempo si è conquistato la palma di migliore in campo.

Poi il crollo. L'ennesimo di questa stagione e spesso nei secondi tempi. Il gol di Suso indirizza la gara a favore dei rossoneri che dilagano con l'autogol di Costa e la doppietta di Lapadula. Un Empoli frastornato, ma anche continuamente sfortunato e poco cattivo in area avversaria, dove non sfrutta le occasioni che gli capitano.

Da cosa ripartire? Dal primo tempo, da quella spensieratezza e vivacità che sono state le armi vincenti dell'Empoli in questi anni. Bisogna migliorare dal punto di vista mentale e questo è innegabile, ma l'Empoli può salvarsi solo attraverso il gioco e l'entusiasmo che non possono mai mancare.

La classifica però sorride ancora perchè il Palermo e il Pescara hanno perso e il Crotone ha pareggiato. Dunque ancora tre squadre sotto i toscani che, nonostante un rendimento negativo, sono ancora in zona salvezza. Ora l'imperativo è voltare pagina per preparare al meglio prima l'impegno in Coppa Italia con il Cesena e poi la trasferta di Reggio Emilia con il Sassuolo

Contro i bianconeri è probabile vedere un Empoli completamente diverso con calciatori che giocano meno in campo. Dunque chance importante per ragazzi come Barba, Dimarco, Mauri, Buchel, Pereira e Gilardino, ancora alla ricerca del suo primo gol in azzurro. Una vittoria martedì servirebbe per ridare un po' di serenità, per preparare al meglio il più importante match di domenica contro un Sassuolo in grande difficoltà.