Empoli: è El Kaddouri l'alternativa a Grassi

Si complica l'acquisto del centrocampista dell'Atalanta e allora l'Empoli prova per il marocchino. Ufficiale Bittante alla Salernitana

Empoli: è El Kaddouri l'alternativa a Grassi
el kaddouri obiettivo dell'empoli

Sono giorni caldi per l'Empoli per trovare l'ultimo tassello della rosa, il centrocampista.

Il nome più gettonato è quello di Alberto Grassi. Il centrocampista piace molto alla dirigenza azzurra che sta provando in tutti i modi a portarlo a Empoli. Ma il grande ostacolo è rappresentato dall'Atalanta come spiegato dal procuratore di Grassi Mario Giuffredi a una radio partenopea:

"Sono a Bergamo proprio per capire meglio e da vicino la situazione che sta ruotando intorno a Grassi, in giornata sapremo come andranno le cose, spero in forma definitiva. L’Atalanta ha grande stima del giocatore, vogliono tenerlo perchè pensano di dargli uno spazio importante di qui alla fine della stagione, hanno tre giocatori per due posti ed Alberto potrebbe averne uno. Aspettiamo ancora un pò prima di dire che non andrà ad Empoli, loro attendono con grande pazienza ma dobbiamo capire cosa è meglio per il giocatore. Ascoltiamo anche l’Atalanta che è il club che l’ha cresciuto e che lo ha non per caso."

Dunque al momento sembra allontanarsi Grassi ed ecco che l'Empoli valuta le alternative. Un nome che piace molto è quello di Omar El Kaddouri, altro centrocampista di proprietà del Napoli ma con le valigie in mano.

Il fantasista marocchino sarebbe un'altra buona possibilità per il centrocampo azzurro visto che può giocare da mezzala e da trequartista. Fino alla scorsa settimana sembrava un'operazione molto difficile, ma negli ultimi giorni sembra esserci stata un'apertura da parte dello stesso El Kaddouri. Dunque situazione da monitorare qualora non andasse in porto l'affare Grassi.

In uscita da registrare l'ufficialità del passaggio di Bittante alla Salernitana in prestito con diritto di riscatto. Infine la Juventus vorrebbe riportare alla base il giovane Pereira, giocatore ritenuto ancora acerbo dal tecnico Martusciello e quindi non ancora pronto per giocare in serie A. Il club bianconero avrebbe intenzione di fargli fare sei mesi in Primavera per valutarlo attentamente.