Martusciello difende l'Empoli: "Inter squadra di campioni, se lavorano possono solo migliorare"

Il tecnico toscano commenta il KO di San Siro per 2-0 ai microfoni di Premium Sport, parlando della partita, dell'Inter in generale e di un dubbio episodio arbitrale.

Martusciello difende l'Empoli: "Inter squadra di campioni, se lavorano possono solo migliorare"
Eder festeggia la sua rete, quella dell'1-0 parziale. | @Inter_Tweets, Twitter.

Altro matchday in Serie A, altra giornata da dimenticare per i giocatori e lo staff dell'Empoli. Stavolta, però, ottenere i 3 punti era molto più difficile del solito: gli azzurri hanno giocato oggi a San Siro contro l'Inter, e hanno perso per 2-0 (gol di Eder e Candreva) in una gara caratterizzata da alcuni importanti episodi. Gli ospiti hanno infatti avuto, appena prima di subire la seconda rete, la possibilità di portarsi sull'1-1, opportunità negata da uno straordinario Handanovic. Come riportato da Tuttomercatoweb, dopo la partita il tecnico Martusciello si è presentato ai microfoni per discutere con i giornalisti della partita appena conclusa. Rivediamo le sue dichiarazioni, partendo da alcune parole riguardo la partita e una sua analisi: "A Milano contro l'Inter difficile avere più di due palle gol, noi ne abbiamo avute tre almeno, ma se non le metti dentro è normale che il risultato penda dall'altro lato".

Più in generale, l'allenatore si spinge in parole di elogio per quelli che oggi sono stati i suoi avversari. Elogi per il coach nerazzurro, Stefano Pioli, e il suo lavoro svolto, poi anche per l'organico che è davvero di livello, valorizzato così: "L'Inter mi fece un'ottima impressione anche all'andata, ma ora si vede un'organizzazione che è frutto del lavoro dell'allenatore. E' una squadra piena di campioni, se si riesce a farli lavorare tutti nel verso giusto la classifica non può che migliorare".

Infine grandi parole da sportivo per il mister, provocato dagli intervistatori su un presunto tocco di mano di Miranda che avrebbe causato un rigore. La riflessione è di esempio, soprattutto in una settimana dopo il derby d'Italia che ha portato grandi polemiche: "Non l'ho visto, c'era un rigore anche a favore loro probabilmente, per cui va bene così. Bisogna pensare alle componenti sulle quali possiamo incidere, quindi inutile parlare dell'arbitro. Le polemiche fanno male al calcio".