Non basta un buon Empoli per evitare il 7° KO consecutivo

Gli uomini di Martusciello escono a testa alta dall'Olimpico dove mettono in difficoltà la Roma, brava e cinica a sfruttare le occasioni. 7^ sconfitta di fila ed è record negativo in serie A

Non basta un buon Empoli per evitare il 7° KO consecutivo
dzeko contro krunic roma-empoli

Bisognava dare continuità al secondo tempo di Napoli e l'Empoli ha centrato quasi pienamente l'obiettivo sfoggiando una buona prestazione che però non è bastata ad evitare la sconfitta contro la Roma del grande ex Spalletti.

Finisce 2-0 per i giallorossi che ottengono un successo importante alla luce anche del pareggio nel posticipo tra Napoli e Juventus. Una squadra cinica quella giallorossa che ha sfruttato le occasioni avute anche per errori della difesa empolese.

Un copione ormai abitudinario negli ultimi tempi con l'Empoli che concede gol e occasioni banali agli avversari. Ed è capitato anche sabato scorso con Dzeko che ha firmato una doppietta ma che forse non era marcato nella giusta maniera e così ha potuto facilmente mettere in rete i due palloni che hanno permesso alla Roma di vincere.

Al di là degli errori difensivi, in questa partita si voleva dall'Empoli una buona prestazione dopo la quasi impresa di due settimane fa con il Napoli. E i ragazzi di Martusciello hanno offerto una discreta prova mettendo spesso in difficoltà la formazione giallorossa che ha sofferto la velocità degli attaccanti empolesi.

Proprio questo aspetto va rimarcato perchè, se è vero che ancora una volta l'attacco è rimasto all'asciutto, certamente sono state create diverse occasioni rispetto alle ultime partite. Questo grazie alla strategia di Martusciello di puntare, oltre che sui fraseggi veloci e sulla tecnica di giocatori come El Kaddouri e Krunic, anche sui lanci lunghi per i veloci attaccanti Marilungo e Thiam. Proprio quest'ultimo sta mostrando di avere ottime qualità fisiche che nelle ultime due partite hanno messo in difficoltà le difese di Napoli e Roma. Il tecnico dell'Empoli ha evidenziato la crescita del giocatore che ora deve cercare di sbloccarsi a livello realizzativo in attesa del recupero della condizione di Mchedlidze.

Ciononostante, con l'ultima sconfitta l'Empoli ha scritto un record negativo nella sua storia. Infatti mai i toscani avevano perso per 7 partite consecutive in serie A. Una serie quasi imbarazzante che metterebbe in crisi qualsiasi squadra, ma l'Empoli sta dimostrando di saper reagire e nel prossimo match casalingo con il Pescara ci sarà l'obbligo di convertire la prestazione in punti perchè l'unico risultato a disposizione dei toscani sarà la vittoria per avvicinare sensibilmente l'obiettivo della permanenza in serie A.