Empoli: stagione finita per Cosic

Il difensore quasi sicuramente dovrà operarsi al ginocchio. Martusciello ritrova Barba ed è tentato dal lanciare Mchedlidze dall'inizio con il Pescara. Intanto Carli getta acqua sul fuoco: "Con il Pescara non è decisiva"

cosic infortunio

E' iniziata una settimana cruciale per l'Empoli che porterà la squadra al fondamentale match di sabato prossimo con il Pescara. In palio 3 punti pesanti e la concreta possibilità di condannare gli abruzzesi a una retrocessione quasi certa in serie B. L'importante sarà comunque tornare a fare punti dopo ben 7 ko consecutivi, visto che un'eventuale sconfitta toscana rimetterebbe tutto clamorosamente in gioco in ottica salvezza.

Seduta tattica per gli azzurri che si sono allenati questa mattina. La brutta notizia riguarda Cosic che quasi certamente dovrà essere operato al ginocchio che da inizio anno lo sta tormentando. Un eventuale ma molto probabile intervento chirurgico significherebbe la fine anticipata della stagione del difensore serbo.

Per il resto ci sono buone notizie per Martusciello che ha ritrovato Barba e che ha visto Mchedlidze sostenere tutta la seduta con i compagni, candidandosi dunque a un posto da titolare per sabato. Il tecnico napoletano ritrova Costa e Diousse dopo la squalifica ma non è così scontato il rientro da titolari sabato, viste le buone prove di Barba e Buchel con la Roma. Dubbi che possono solo far piacere a Martusciello che sabato avrà l'imbarazzo della scelta in diversi ruoli. Ancora ai box Krunic ma il bosniaco dovrebbe tornare ad allenarsi in questi giorni.

Ha parlato al quotidiano locale "Il Tirreno" il direttore generale dell'Empoli Marcello Carli per commentare l'ultima ennesima sconfitta dei toscani e il prossimo importante match.

"Il distacco dalla terzultima si è ridotto, tutto vero, avvicinarsi però alla partita di sabato come se non ci fosse un domani è il miglior modo per complicarsi ulteriormente la vita. È chiaro che è una partita importante, tutte lo sono, ma non può essere l’ultima spiaggia. Il nostro obiettivo deve essere quello di dare il massimo tutti giorni compreso quello della gara, bello che i nostri tifosi vivano l’attesa in modo così intenso, per la squadra però il discorso è diverso. Se vuole fare una partita seria deve prepararsi in maniera seria per questa e per le altre gare che ci aspettano. Noi siamo ancora padroni del nostro destino, questa è la realtà e dobbiamo sfruttare questa possibilità per conquistare una nuova salvezza, una nuova grande impresa." 

Sull'ultima sconfitta con la Roma, Carli mostra la sua soddisfazione per la prestazione della squadra: "Quando si perde è difficile essere soddisfatti però è vero che a Roma abbiamo fatto qualcosa di buono. Abbiamo continuato sullo stesso percorso che avevamo imboccato nella partita precedente, forse manca un pizzico di fortuna se non fosse stato segnalato quel fuorigioco a Thiam chissà.”