Empoli: operazione riuscita per Cosic, dubbio Krunic per sabato

Il bosniaco continua ad allenarsi a parte ed è in dubbio per il match con il Pescara. In attacco possibile ritorno in campo di Mchedlidze. Intanto Maccarone festeggia con i tifosi i 100 gol con la maglia dell'Empoli

krunic in dubbio per empoli-pescara

Allenamento mattutino a porte chiuse per l'Empoli che sta rifinendo le ultime strategie in vista dell'importante scontro salvezza di sabato con il Pescara. Un appuntamento chiave per i toscani che potrebbero mettere una seria ipoteca alla salvezza oppure riaprire completamente i giochi in caso di risultato negativo.

Non pochi i dubbi di formazione per Martusciello che ha tutta la rosa a disposizione ad eccezione di Cosic. Il difensore serbo è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per ripulire il menisco interno del ginocchio destro che gli dato fastidio nelle ultime settimane. Dovrebbe stare fermo un mese per poi rientrare nelle ultime giornate di campionato.

Davanti a Skorupski si dovrebbe rivedere la classica difesa con Laurini e Pasqual esterni e i rientranti Bellusci e Costa centrali. A centrocampo invece c'è il dubbio tra Diousse e Buchel per il ruolo di regista, con il primo leggermente favorito. Come interno destro bisogna verificare le condizioni di Krunic che anche oggi si è allenato a parte e che è in dubbio per sabato. Al suo posto è pronto Tello favorito su Mauri, mentre Croce agirà come mezzala sinistra. El Kaddouri appoggerà il duo offensivo che dovrebbe essere composto da Mchedlidze e Pucciarelli, ma occhio anche a Thiam e Maccarone.

Proprio quest'ultimo ha festeggiato insieme ai tifosi all'Empoli Store il traguardo delle 100 reti con la maglia azzurra. E il capitano ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Empoli Channel per descrivere le sensazioni dopo il suo 100° gol e quelle che avverte in vista della partita di sabato.

"Sono contento di condividere con la gente questo traguardo personale con questa maglia,ho un grande legame con Empoli e questo affetto che vedo intorno a me è davvero bello, qualcosa forse ho fatto. Cento gol sono tanti, ma il fatto di aver raggiunto questo meraviglioso traguardo l’ho realizzato più tardi. Poteva essere festeggiato diversamente, lì per lì c’era troppa amarezza per la sconfitta". 

Tornando alla partita con il Pescara, Maccarone rimarca l'importanza del match, non si tratta però di un'ultima spiaggia per i toscani secondo l'attaccante: "Sabato ci aspetta una gara molto difficile. Sappiamo che loro verranno qua per cercare di vincerla, noi non dobbiamo invece avere fretta ed ossessione, dobbiamo giocare come sappiamo e cercare di portare la gara dalla nostra. L’obbiettivo è quello della salvezza e sia io che i miei compagni ci metteremo tutto quello che abbiamo per arrivare a questo traguardo storico. Non mi interessa fare il 101° gol sabato, mi interessa vincere.“