Montella: "Con l'Atalanta ci vorrà la miglior Fiorentina"

Il tecnico, in conferenza stampa, parla del prossimo incontro di campionato, rispondendo alle domande riguardanti futuro e mercato.

Montella: "Con l'Atalanta ci vorrà la miglior Fiorentina"
Vincenzo Montella

Vincenzo Montella presenta la gara al Franchi con l'Atalanta, in programma domani all'ora di pranzo. Inevitabile, prima di volgere l'attenzione alla Serie A, ricordare il mercato appena trascorso. Gennaio regala un nuovo look offensivo alla viola. Cuadrado lascia Firenze per sposare il ricco progetto del Chelsea di Mourinho, mentre alla corte dei Della Valle si presentano ben tre novità. Due rientri dalla Cina, quelli di Diamanti e Gilardino, e un innesto egiziano, Salah, nel recente passato proprio al Chelsea di Mou. 

"Sono arrivati molti calciatori che completano il reparto d’attacco. Salah? Può giocare esterno offensivo, forse anche seconda punta, e fisicamente sta benissimo. Diamanti è perfetto dietro una prima punta. Davanti siamo tanti ed è giusto così, visto che ci sono tre competizioni. Speriamo di andare avanti ovunque, sennò la gestione di così tanti calciatori può essere più complicata".

La vittoria convincente sul campo della Roma porta la Fiorentina tra le prime quattro nella Coppa nazionale. In attesa del ritorno dell'Europa Leuage, un traguardo importante in una stagione a fasi alterne. Il ritorno a buon livello di Gomez risolve diversi problemi a Montella "A Roma è stata una giornata perfetta: passaggio del turno, vittoria contro la Roma e doppietta di Mario. Vincere contro una grande squadra è sempre complicato, ci ha dato ancora più convinzione ed autostima".

Nel futuro del tecnico la Fiorentina. Le difficoltà del Milan spingono Montella sulla panchina dei rossoneri, qualora si chiudesse con anticipo il corso Inzaghi. La smentita dell'aeroplanino è pronta. "Faccio calcio da 25 anni, da quando avevo 16 anni ho vissuto voci di mercato. Da giocatore mi accostarono anche a Juventus, Napoli e Milan e non ci ho mai giocato. Sono solo voci, in questo momento della stagione per me sono puro gossip. Io ho un contratto lungo (2017, ndr), a Firenze non sto bene, ma particolarmente bene. E sono concentrato sul mio lavoro. Questi discorsi fanno parte del gioco e basta".

Parole importanti anche per Diamanti "Il suo impatto sulla squadra non mi ha sorpreso, ha grande temperamento e lo conoscevamo alla perfezione. La condizione migliora di giorno in giorno, sta bene. Escluderlo dalla lista Uefa è stata una decisione davvero molto sofferta" e Tatarusanu, promosso titolare dopo il caso Neto "Ho sempre avuto grande fiducia in lui, ha caratteristiche diverse da Neto, ma ugualmente esprime sicurezza a tutti”.

Chiusura infine sul prossimo calendario di A  "Inizio il 23 agosto? Io lo farei iniziare ancora prima e lo farei finire prima. Così andiamo in vacanza. Sugli stage ho sempre dato massima disponibilità, poi non so altro".

Ora l'attenzione è per l'Atalanta "La conosciamo, è una squadra ostica, sarà una partita complicata – attacca Montella -. Tutte in Italia soffrono con tutti, e la classifica ne è la dimostrazione. Ne abbiamo già vinte due in stagione, quindi loro vorranno rifarsi. Sanno difendersi molto bene e sfruttano il fisico in attacco. Ci vorrà la miglior Fiorentina".