Montella: "Meglio la Juve, ma dubbi sul gol annullato"

La Fiorentina subisce un'inaspettata eliminazione per mano di una buona Juventus. Nel post partita le parole di Montella, Gonzalo e Andrea Della Valle.

Montella: "Meglio la Juve, ma dubbi sul gol annullato"
Vincenzo Montella

La Fiorentina dice addio al sogno della Coppa Italia. Finisce 0-3 al Franchi con la Juventus che tiene intatto il sogno Triplete che, fino a qualche giorno fa sembrava impossibile.

"La Juventus ha meritato la vittoria. Usciamo comunque a testa alta e questa sconfitta non intacca la fiducia in noi stessi. Un grazie ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto fino all'ultimo minuto." Queste le prime parole di Montella ai microfoni Rai nel post partita.

Il risultato non ammette troppe possibilità di replica ma negli occhi dell'allenatore viola c'è il rammarico per un episodio in particolare. "Certo se avessimo segnato per primi la partita sarebbe potuta andare diversamente anche perchè sul gol di Salah la spinta del nostro giocatore non mi sembrava potesse giustificare il volo di Sturaro, ma è andata così e non è mia intenzione recriminare su un episodio. Adesso testa a Europa League e campionato."

Anche Gonzalo Rodriguez fa eco al suo allenatore: "Abbiamo sbagliato il primo tempo e contro una squadra come la Juventus certi sbagli si pagano a caro prezzo. Dobbiamo maturare e diventare più cattivi nel chiudere le partite." poi aggiunge: "sul terzo gol c'era fallo ma adesso l'unica cosa che conta è pensare a Napoli dove possiamo vincere."

Il patron Andrea Della Valle, però, non perde l'ottimismo. "Dobbiamo ricordarci quello che ha fatto questa squadra fino ad oggi. Per cui, nonostante la delusione sia tanta non ho niente da rimproverare alla squadra. Lo spirito era quello giusto ma l'impegno di sabato si è fatto sentire ed il terreno di gioco non era in perfette condizioni. Ora però puntiamo al terzo posto e a Varsavia, obiettivi alla nostra portata. Rossi? Ci auguriamo che rientri il prima possibile ma senza fretta, gli altri attaccanti sono all'altezza."