Ilicic e Salah domano un buon Empoli. Il derby è viola

I viola tornano alla vittoria dopo la sconfitta di Siviglia. Decisivo lo sloveno e un lampo di Salah nel miglior momento dei padroni di casa. Sarri, però, può ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi.

Ilicic e Salah domano un buon Empoli. Il derby è viola
l'esultanza di Ilicic dopo la rete del 1-3. Ansa
Empoli
2 3
Fiorentina
Empoli: Sepe, Hysaj, Rugani, Tonelli, Laurini, Croce (Zielinski, min. 64), Valdifiori, Vecino, Saponara, Maccarone (Mchedlidze, min. 77), Pucciarelli (Tavano, min. 72). A disposizione: Pugliesi, Bassi, Signorelli, Assane, Verdi, Barba, Brillante, Somma Allenatore: Maurizio Sarri.
Fiorentina: Neto, Richards (Savic, min. 67), Gonzalo, Basanta, Vargas, Badelj, Pizarro, Aquilani, Bernardeschi (Salah, min. 45), Ilicic, Gilardino (Mati Fernandez, min. 62). A disposizione: Tatarusanu, Kurtic, Joaquin, Diamanti, Borja Valero, Pasqual, Alonso, Gomez, Rosi. Allenatore: Vincenzo Montella.
SCORE: 0-1, min. 4, Ilicic. 1-1, min. 28, Saponara. 1-2, min. 58, Salah. 1-3, min.68, Ilicic. 2-3, min. 77, Mchedlidze.
ARBITRO: Andrea Gervasoni coadiuvato da Riccardo Bianchi e Salvatore Longo. Ammoniti: Badelj (min. 23), Vargas (min. 33), Mchedlidze (min. 83).
NOTE: Gara valida per la trentacinquesima giornata di Serie A. Giocata alle ore 18.00 allo stadio Carlo Castellani di Empoli.

La Fiorentina rialza la testa dopo lo scivolone di giovedì sera e rimane in corsa per un posto in Europa. Decisivi Ilicic, alla seconda doppietta consecutiva in campionato, e Salah. L'Empoli, a salvezza già acquisita, offre una buona prestazione ma non riesce a regalare ai suoi tifosi la vittoria nel derby.

Montella propone Bernardeschi, al rientro da un lungo infortunio, dal primo minuto. Ilicic e Gilardino completano il reparto offensivo. Sulla mediana torna Pizarro, assieme a Badelj e Aquilani mentre in difesa si rivedono Basanta e Vargas. Sul versante empolese, invece, Sarri ripropone la coppia d'attacco composta da Maccarone e Pucciarelli con Saponara a fare da tramite tra centrocampo e attacco. In difesa Laurini prende il posto dello squalificato Mario Rui.

Passano appena quattro minuti e la Fiorentina si porta in vantaggio con Ilicic che trafigge Sepe con un bel sinistro a girare che si infila nell'angolino basso. L'Empoli prova a riorganizzare le idee ma fatica ad affacciarsi dalle parti di Neto fino al 28' quando Saponara vince un contrasto, entra in area e dopo aver saltato Basanta batte il portiere viola. Al 34' si vede Bernardeschi che, scattato sul filo del fuorigioco, mette al centro per Gilardino. L'attaccante viola, però, è anticipato da Tonelli in scivolata. Su questo episodio si chiude la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo si apre con l'ingresso di Salah al posto di Bernardeschi ma è l'Empoli a partire forte. Al 47', infatti, Gonzalo rischia l'autogol svirgolando un pallone in area di rigore. Neto mette in calcio d'angolo. Due minuti dopo ci prova Vecino ma la sua conclusione finisce a lato. Poi è la volta di Maccarone ma l'attaccante di casa si vede ribattere la conclusione da Richards. Al 56' Saponara prova la conclusione a giro da dentro l'area di rigore ma il suo tiro finisce fuori di un soffio. Sembra il preludio alla rete dell'Empoli e invece è la Fiorentina a passare in vantaggio. Il merito è di Salah che, scattato sul filo del fuorigioco, disorienta Laurini e Rugani con una finta di corpo e trafigge un incolpevole Sepe. E' il 58' e la squadra di Montella è in vantaggio. L'undici di Sarri appare frastornato e dopo dieci minuti capitola nuovamente. Mati Fernandez sguscia sulla destra e mette al centro per Salah, il tiro dell'egiziano viene respinto da Laurini ma arriva sui piedi di Ilicic che, di prima, infila Sepe con un preciso sinistro a girare. A questo punto Sarri cambia la coppia d'attacco. Dentro Tavano per Pucciarelli e Mchedlidze per Maccarone. Ed è proprio l'attaccante georgiano, al primo pallone toccato, a trovare la via del gol saltando Basanta e infilando Neto che tocca il pallone ma non evita la rete che riapre la partita. I padroni di casa, a questo punto, cercano la rete del pareggio ma i loro sforzi si infrangono sul palo esterno colpito da Valdifiori direttamente da calcio d'angolo. Dopo tre minuti di recupero Gervasoni fischia la fine decretando così la vittoria della squadra di Montella, in attesa della "missione impossibile" di giovedì sera quando, all'Artemio Franchi, arriverà il Siviglia per il ritorno delle semifinali di Europa League.