Live Fiorentina - Chievo in risultato partita Serie A (3-0)

Live Fiorentina - Chievo in risultato partita Serie A (3-0)
Fiorentina
3 0
Chievo Verona
Fiorentina: (4-3-3): Tatarusanu; Vargas, Gonzalo, Savic, Tomovic; Badelj, B.Valero, M.Fernandez (Basanta 81'); Ilicic, Salah (Bernardeschi 26'), Gilardino. All. Montella
Chievo Verona: (3-5-2): Bizzarri; Frey, Dainelli, Sardo; Izco, Cofie, Botta (Meggiorini 80'), Schelotto, Biraghi (Birsa 67'); Pellissier, Paloschi. All. Maran
SCORE: 3-0 - 12' Ilicic, 76' Bernardeschi, 93' Badelj
ARBITRO: P. Valeri. Ammonisce: Dainelli, Bernardeschi, Badelj. Espelle: Cofie.
NOTE: Dallo Stadio Artemio Franchi di Firenze, 38^ Giornata della Serie A Tim. In campo Fiorentina e Chievo Verona

Da Alessandro Cicchitti è tutto per questa sera. A risentirci con il meglio della Serie A, live su VAVEL Italia!

22.55 - Fiorentina al quarto posto davanti al Napoli. E' questo il verdetto che regala il 3-0 del Franchi. Lazio ai preliminari di Champions, Fiorentina quarta e Napoli in quinta posizione.

22.50 - Grandi festeggiamenti in casa Viola con tutti i giocatori in campo per festeggiare Montella. Il Chievo, nonostante la brutta serata, ha disputato ugualmente un grandissimo campionato, raggiungendo l'obbiettivo della salvezza con largo anticipo.

93' - FINISCE QUI, SUL GOL DI BADELJ IL CAMPIONATO DI FIORENTINA E CHIEVO. 3-0 IN FAVORE DEI VIOLA AL FRANCHI CHE GRAZIE AL KO DEL NAPOLI TERMINANO LA STAGIONE AL QUARTO POSTO SOLITARIO IN CLASSIFICA!

93' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOLLLLLL! BADELJ! PALLA ALL'ANGOLINO! 3-0 VIOLA! 

90' - Minuto 90. Valeri concede 3 minuti di recupero, gli ultimi minuti di questo campionato per Fiorentina e Chievo!

85' - Ancora una grande occasione fallita da Pellisier che a tu per tu con Tatarusanu non è riuscito ad inquadrare la porta. Molto impreciso stasera il capitano del Chievo.

Tiro dalla distanza di Mati, respinto come possibile da Bizzarri; Sul pallone poi si è avventato Bernardeschi che da due passi non ha fallito per il suo primo gol in SerieA. Grande gioia con l'esultanza sotto la curva Fiesole per il ragazzo del 94'. Per lui è il battesimo del gol in SerieA.

76' - GOOOOOOOOOOLLLLLL!!! BERNARDESCHI!!!! PRIMO GOL IN SERIE A PER IL GIOVANE ATTACCANTE VIOLA! 2-0 FIORENTINA!

75' - Ora il Chievo a causa dell'inferiorità numerica non riesce più a rubare palla alla Fiorentina che sembra tornata in controllo del match.

71' - Cambio anche nel Chievo: Zukanovic al posto di uno stremato Dainelli.

70' - cambio nei Viola: dentro Pizarro per Ilicic

69' - Rosso per Cofie! Chievo Verona in 10! 

68' - Paloschi anticipato all'ultimo istante da Savic. Ora soffre la Viola che sta concedendo sicuramente più spazio ai ragazzi di Maran.

67' - Cambio nel Chievo: fuori Biraghi, dentro Valter Birsa.

62' - E' rimasto contuso ad un amano Albano Bizzarri dopo uno scontro di gioco con Gilardino che andava acaccia del pallone.

56' - OCCASIONISSIMA PER PELLISIER! GRANDE PARATA DI TATARUSANU SUL CAPITANO DEI CLIVENSI!!!

55' - E' stato Bernardeschi a calciare con il sinistro, che però ha sorvolato la traversa.

53' - Punizione interessantissima in favore della Fiorenina. Sul pallone Bernardeschi e Vargas.

50' - Grande occasione per Gilardino!!! Si supera Bizzarri sulla conclusione ravvicinata dell'attaccante di Biella. Fiorentina vicinissima al 2-0

49' - Bomba di Ilicic disinnescata da Bizzarri; poi altra sassata di Vargas bloccata dallo stesso Gilardino in traiettoria.

47' - Gol annullato a Gilardino. Flipper in area che alla fine ha finito per favorire il Gila, pescato però in offside. Nulla di fatto.

46' - Iniziata la ripresa al Franchi! Si riparte dal vantaggio viola.

21.55 - Le squadre sono appena rientrate in campo; sta per ripartire il secondo tempo di Fiorentina - Chievo Verona.

46' - Finisce qui il primo tempo. 1-0 in favore della Fiorentina con il gol di Ilicic al 12'. Partita piacevole, ritmi non alti, ma vantaggio meritato per i Viola che hanno sfiorato più volte il gol del ko. Chievo ancora in partita, nonostante un primo tempo abbastanza anonimo.

45' - Valeri concede un minuto di recupero. 

43' - Ancora una grande azione della Fiorentina, arrivata sul fondo con Tomovic, che poi ha sbagliato tutto scaricando all'indietro il pallone dove però non c'era nessuna maglia viola. 

37' - Vargas prova l'eurogol, ma il pallone calciato al volo col destro non scende abbastanza. La Fiorentina continua a premere, ma si resta sull'1-0

36' - E' sempre la Fiorentina a fare la partita. Il Chievo soffre e non riesce a ripartire in contropiede. Viola padrona!

28' - Ilicic murato per due volte al momento del tiro, nel frattempo si è concretizzato il cambio con Salah che al momento del cambio è stato applaudito da tutto il Franchi. Applausi ricambiati anche dallo stesso Salah nei confronti dei suoi tifosi.

26' - Colpo di scena: Salah si è fatto male! L'egiziano sarà costretto ad uscire dal campo; al suo posto è pronto Bernardeschi.

25' - ILICIC VICINISSIMO AL RADDOPPIO! PUNIZIONE BELLISSIMA, FINITA ALTA DI UN NULLA SOPRA LA TRAVERSA.

24' - Imprendibile Salah! Dainelli costretto a spendere il cartellino giallo per fermare l'egiziano. Ora c'è una punizione interessantissima per la Viola

20' - Break del Chievo con Biraghi che servito da Pellisier ha tentato il tiro dalla distanza, senza inquadrare la porta.

16' - ancora una buona trama offensiva della Fiorentina, con Mati che ha tentato l'assist per Salah anticipato dall'intervento di Dainelli

Bello l'assist di Salah che si è portato a spasso mezza difesa, poi con la coda dell'occhio ha pescato Ilicic che dal centro dell'area, con il piattone non ha sbagliato! 1-0 per i Viola!

12' - GGGGGGGOOOOOOOLLLLLL!!!!! HA SEGNATO ILICIC! FIORENTINA IN VANTAGGIO! 

9' - Erroraccio di Ruben Botta, che ha colpito malissimo il pallone  offertogli da Paloschi. Poteva essere una buona occasione per i ragazzi di Maran.

6' - Si fa vedere anche il Chievo con una punizione di Biraghi respinta dal muro viola. Partita molto gradevole al Franchi, punteggio fermo sullo 0-0

5' - Ci prova anche Vargas con una bomba da fuori controllata senza problemi da Bizzarri.

4' - Ancora Fiorentina in avanti! Conclusione debole di Ilicic, che con il piattone non ha dato potenza indirizzando debolmente tra le braccia di Bizzarri.

3' - Confusione in area clivense: Non si è concluso lo scambio tra Ilicic e Gilardino che non ha agganciato all'altezza del dischetto del rigore. Nulla di fatto per i Viola

1' - Si fa subito vedere la Viola con una conclusione di Gilardino, rimpallata da Frey al limite dell'area.

20.52 - Iniziato il match con parecchio ritardo!

20.50 - Il Franchi rispetta insieme ai calciatori il minuto di silenzio.

20.47 - Calciatori in campo insieme alle mogli e ai figli. Volti molto sorridenti e distesi. 

20.45 - Le squadre sono in campo! Sta per iniziare Fiorentina - Chievo Verona! 

20.30 - Ci siamo quasi! Le squadre stanno tornando negli spogliatoi dopo il riscaldamento sul terreno del Franchi. Tra meno di 15 minuti si parte con la 38^ di A: Fiorentina - Chievo Verona

20.15 - Fiorentina e Chievo Verona non hanno più nulla da chiedere al loro campionato: la Viola ha raggiunto nell'ultimo turno la qualificazione alla prossima Europa League, mentre il Chievo ha raggiunto la salvezza già da diverse giornate. Ci aspetta un match piacevole senza pressioni di classifica e magari anche ricco di reti.

20.10 - Nel Chievo, Maran ripropone un centrocampo folto con Botta, Cofie e Izco a costruire, Schelotto e Biraghi sulle fasce esterne. La coppia offensiva sarà composta da Paloschi e dall'evergreen Pellisier.

20.05 - Nella Viola torna Tatarusanu tra i pali, con Vargas terzino, Mati nei tre di centrocampo e Gilardino punta centrale affiancato da Salah e Ilicic.

Chievo Verona: (3-5-2): Bizzarri; Frey, Dainelli, Sardo; Izco, Cofie, Botta, Schelotto, Biraghi; Pellissier, Paloschi. All. Maran

Fiorentina: (4-3-3): Tatarusanu; Vargas, Gonzalo, Savic, Tomovic;  Badelj, B.Valero, M.Fernandez; Ilicic, Salah, Gilardino. All. Montella

19.55 - Già ufficiali le formazioni di Fiorentina e Chievo Verona che tra poco meno di un'ora scenderanno in campo per l'ultimo match della stagione di Serie A.

19.45 - Buonasera e benvenuti allo Artemio Franchi di Firenze, dove Vavel Italia e Alessandro Cicchitti vi intratterranno con la diretta scritta live ed di Fiorentina - Chievo, partita valevola per l'ultima giornata della Serie A 2014/2015. Partita senza troppi interessi di classifica, con il Chievo sicuro della salvezza e la Fiorentina certa della qualificazione alla prossima Europa League. Live Fiorentina - Chievo Verona su Vavel Italia! 

Stasera all'Artemio Franchi va di scena l'ultima partita del campionato per i viola ed il Chievo. Una stagione sicuramente positiva per entrambe le squadre, caratterizzata da un andamento altalenante, ma comunque termiata con il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Per i viola il raggiungimento della semifinale di Europa League, contro i campioni della competizione del Siviglia, è stato un grande traguardo, mentre il clivensi hanno dimostrato carattere ed organizzazione diventando una delle migliori difese del campionato

Vincenzo Montella ha dato un'anima e un'identità di gioco molto chiara alla squadra. Questi tre anni del tecnico sulla panchina dei viola sono da ritenersi molto positivi con tre qualificazioni consecutive in Eruopa, una finale di Coppa Italia e, proprio quest'anno, come detto il raggiungimento delle semifinali nella competizione europea. Il tutto se si considera che queste annate per l'aeroplanino sono state caratterizzate da infortuni importantissimi degli uomini migliori, per citarne alcuni: da Pepito Rossi, praticamente quasi mai presente, e Mario Gomez tra una stagione in infermeria e quest'ultima caratterizzata da un'involuzione incredibile.

Quella di stasera potrebbe essere l'ultima partita sulla panchina della Fiorentina per l'ex Roma e Catania, come dichiarato nella conferenza stampa di ieri. Montella, infatti, è stato molto chiaro sottolineando come è ormai finito un progetto tecnico e che, la sua permanenza dipenda molto dai progetti di crescita della dirigenza, ovvero dal budget che Della Valle sarà pronto a mettere sul piatto per la campagna acquisti. Dopo tre anni in cui il tecnico ha confermato puntualmente l'obiettivo e i risultati prefissati, è forse giusto chiedere o, comunque, comprendere quale possa essere il progetto di crescita del club per capire se lo si può condividere o meno.

Dal punto di vista tecnico la squadra che scenderà in campo stasera, seppur con il traguardo qualificazione ormai ottenuto, punta alla vittoria per chiudere, per il terzo anno di fila, al 4° posto in campionato se, contemporaneamente il Napoli perdesse con la Lazio. Per l'allenatore scelte per lo più obbligate, con le sicure assenze di Neto e Kurtic squalificati. In porta, dunque, avremo il ritorno tra i pali di Tatarusanu, a difesa del quale troveremo i titolarissimi. A centrocampo insieme a Pizarro e Mati Fernandez, troverà spazio Borja Valero. In avanti ballottaggio per un posto da titolare tra Joaquin e Salah, che è uscito malconcio dalBarbera, accanto a Gilardino e allo scatenato Ilicic.

Emergenza in difesa per mister Maran tra le fila dei clivensi. Oltre a Gamberini mancherà anche Cesar per squalifica, per questo il tecnico dei clivensi potrebbe schierare Zukanovic al centro in coppia con Dainelli, con Frey e Biraghi sulle fasce. A centrocampo linea quattro classica con Schelotto e Birsa esterni. Izco al centro farà coppia con Cofie. Davanti tandem offensivo formato da Meggiorni e Paloschi, con Pellissier pronto ad entrare in campo a gara in corso.

Fiorentina (4-3-3): Tatarusanu; Tomovic, Savic, Gonzalo, Pasqual; Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero; Salah, Gilardino, Ilicic. 

Chievo Verona (4-4-2): Bardi; Frey, Dainelli, Zukanovic, Biraghi; Schelotto, Izco, Cofie, Birsa; Paloschi, Meggiorini. 

La stagione è quasi conclusa e gli obiettivi, realistici o meno che fossero, sono sfumati a prescindere da quella che sia la "dimensione viola". Resta però da difendere un quinto posto che vuol dire Europa League. Un posizionamento da difendere dagli assalti di Genoa, Sampdoria, Inter e Torino; una concorrenza agguerrita che non mollerà fino all'ultima giornata.

Il prossimo anno dicevamo. Pieno di incognite, come a Firenze non succedeva da tempo. La prima, ovviamente, riguarda il nome dell'allenatore. Come ogni finale di stagione impazzano le voci sui possibili successori di Montella: da Maran a Spalletti passando perDi Francesco ma l'ipotesi di una riconferma dell'Areoplanino non è da escludere. Dopodichè i rumors si spostano sulla rosa della squadra, tra possibili conferme e addii più o meno eccellenti. Neto, come già sappiamo, ha le valigie pronte da tempo con Tatarusanupronto a prenderne il posto. Negli ultimi giorni, però, si è fatta largo un'ipotesi stuzzicante che vorrebbe la dirigenza viola sulle tracce dell'esperto estremo difensore Roman Weidenfeller, attualmente in forza al Borussia Dortmund nonchè Campione del Mondo in carica con la Germania di Joachim Löw. Gli altri nomi affianchiati ai viola sono quelli di Storari (Juventus), Scuffet (Udinese) e Rafael(Verona). Vedremo quelli che saranno gli sviluppi. Per quanto riguarda la difesa circolano i nomi di Benalouane (Atalanta), De Maio (Genoa), Abate (Milan), Maksimovic (Torino) anche se il vero "colpo" sarebbe l'arrivo di Darmian su cui, però, la concorrenza è molto forte. In mezzo al campo quasi certa la partenza di Aquilanicon Badeji tentato dalle sirene russe (Cska Mosca) e tedesche (Borussia Mönchengladbach). I nomi che circolano per sostituirli e dare manforte a Pizarro e Borja Valero sono quelli di Ekdal(Cagliari), Inler e Jorginho (Napoli) oltre a Bertolacci (Genoa), la prima scelta per Vincenzo Montella. Davanti, dopo la conferma diBabacar e Gilardino e l'addio di Diamanti il sogno si chiama Ciro Immobile. L'operazione che porterebbe a Firenze l'attacante partenopeo, però, è legata alla cessione di Mario Gomez per cui si prospetta un probabile ritorno in Bundesliga.

Montella si presenta alla vigilia della gara interna contro il Chievo con la calma e tranquillità che lo contraddistinguono, analizzando così la stagione della viola: "Per me l'annata è positiva, con qualche gioia e qualche delusione. Certo, se non ci fosse stato qualche scivolone interno sarebbe stata ancora migliore, con il raggiungimento di almeno una delle due finali".

Sul futuro, l'allenatore ci ha tenuto a sottolineare l'importanza della scelta che prenderà, anche se è tutto rimandato a lunedì dopo l'incontro con il patron Della Valle: "Io rifletto sempre, forse anche troppo. Vediamo oggi cosa potrà venire fuori da un probabile incontro con la società. C'è da fare chiarezza, da capire cosa si può fare e cosa no. Non dobbiamo parlare degli ultimi tre anni, ma capire in che modo ripartire e con qualche possibilità di budget. Il calcio di oggi è così".

Uno sfogo, verso chi l'ha contestato e nei confronti di chi ha messo in dubbio il lavoro dell'ex allenatore di Roma e Catania. L'aeroplanino ha poi continuato: "Tutti noi ci teniamo a vincere. Io sono schietto, sincero. Anche rispetto al mio ruolo. A volte vado lungo ma sempre nell'onesta e nella corretezza. Da professionista con me stesso ho fatto un bilancio, lo farò con la società per capire quali potrebbero essere i nuovi obiettivi. Io credo che questa squadra abbia fatto grandissime cose. Credo che questo percorso tecnico sia finito. Bisogna ricominciare. Non è detto con lo stesso budget, è sarà li capire cosa e come fare. Tutto dipenderà da quali saranno le chiarezze recipriche. Anche per colmare un gap economico con le altre. Si può fare con una progettazione, con una unione da parte di tutti, dalla società a tutti. Se facciamo così possiamo fare un punto un più, altrimenti si fa un punto in meno".

C'è però tempo per guardarsi indietro e per dare un giudizio alla stagione: "Un voto al Chievo? Direi otto, bello pieno anche. La squadra se l'è meritato tutto. Abbiamo svolto un buon lavoro anche se non e' finita. Ci teniamo a chiudere bene e a giocare una buona partita con la Fiorentina". E poi: "Dal derby vinto col Verona al primo giorno di allenamento, capii subito che questi giocatori avevano tutto per raggiungere l'obiettivo".

La giusta ricompensa per l'eccellente lavoro svolto è arrivata pochi giorni fa: "E' stata una settimana molto importante, il rinnovo del contratto mi ha trasmesso ulteriore orgoglio ma anche maggior senso di responsabilità. Non amo staccare la spina, lunedì deciderò dove andare in vacanza ma il pensiero sarà sempre rivolto alla prossima stagione".

Un Maran sempre determinato dunque, che non vuole mollare nemmeno nell'ultima partita: "Il nostro compito però non è finito. Voglio comunque la squadra concentrata per la partita con la Fiorentina, una squadra già sicura della qualificazione all'Europa League ma che vorrà chiudere il campionato con un risultato positivo”.

All’andata la Fiorentina riuscì a espugnare il Bentegodi vincendo 2 - 1 (Rodríguez, Pellissier e Babacar). L’anno scorso, al Franchi, i padroni di casa si imposero invece per 3 - 1 (Cuadrado, Matri, Paloschi e Gómez). Nel 2011-2012 ci fu l’ultimo successo esterno dei clivensi, 2-1 firmato da Pellissier, Ljajić e Rigoni. Nella storia di questa sfida non è mai capitato che una delle due squadre prevalesse con più di due gol di scarto.

Fiorentina e Chievo si sono sfidati 10 volte al Franchi senza mai pareggiare: la squadra di casa ha infatti ottenuto 7 successi contro 3 della squadra ospite. Tenendo conto anche delle partite disputate al Bentegodi, i viola sono saldamente in vantaggio con 14 vittorie a 5, a fronte di 2 pareggi.

Fiorentina imbattuta nelle ultime cinque sfide col Chievo: un pareggio per 1-1, prima di quattro vittorie consecutive.
Il Chievo, comunque, è sempre riuscito a segnare nelle ultime sette partite contro i viola.
Fiorentina e Chievo non hanno mai pareggiato al Franchi in Serie A: sette vittorie per i padroni di casa e tre per gli ospiti.
I viola vengono da quattro vittorie consecutive: l'ultima volta che hanno inanellato cinque successi di fila nell'arco di un singolo campionato è stata nel novembre 2012.
La squadra di Montella ha segnato tre gol in ognuna delle ultime quattro partite di campionato: è la prima volta che i viola ci riescono in Serie A.
Il Chievo ha perso solo una delle ultime otto partite di campionato: tuttavia i veneti hanno pareggiato ben cinque di queste gare.
Nessuna squadra ha segnato meno della Fiorentina nel primo quarto d’ora di partita, tre gol - d'altro canto nessuna formazione ha subito meno del Chievo nello stesso frangente, due reti.
12 i gol segnati dalla Fiorentina su azione di calcio d'angolo: record nella Serie A in corso.

Fiorentina (4-3-3): Tatarusanu; Tomovic, Savic, Gonzalo, Pasqual; Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero; Salah, Gilardino, Ilicic. 

Chievo Verona (4-4-2): Bardi; Frey, Dainelli, Zukanovic, Biraghi; Schelotto, Izco, Cofie, Birsa; Paloschi, Meggiorini.