Della Valle: "Situazione difficile da gestire". Donadoni in pole per il dopo Montella

Diego Della Valle affida ai microfoni di La7 l'analisi, breve ma concisa, della situazione legata all'esonero di Vincenzo Montella. Un addio che fa male per toni e modalità di rottura del rapporto. Tuttavia, a Firenze, già si pensa al futuro. L'ex allenatore del Parma sembra essere la prima scelta.

Della Valle: "Situazione difficile da gestire". Donadoni in pole per il dopo Montella
Della Valle: "Situazione difficile da gestire". Donadoni in pole per il dopo Montella

"Non ci aspettavamo questo da Montella, adesso è una situazione difficile da gestire che abbiamo subito non ci piace. Il più dispiaciuto da questa situazione è mio fratello Andrea". 

Testo e parole, poche ma significative, di Diego Della Valle che ai microfoni di La7, ieri sera, ha riassunto così la situazione legata all'esonero di Vincenzo Montella, arrivata dopo una serie di tira e molla da parte dell'allenatore che per tre anni ha fatto grande la viola, e che forse per troppo tempo ha tirato la corda che infine s'è inevitabilmente spezzata. 

Un rapporto che sembrava oramai risaldatosi, dopo le polemiche e le battutine di fine settimana scorsa che però lasciavano presagire anche un'atmosfera di difficile sopportazione in casa viola. Fatto sta che la dirigenza viola, indispettita e contrariata dalla continua attesa della decisione dell'aeroplanino, ha tagliato lei per prima la corda ed esonerato il tecnico napoletano decidendo di fatto di non voler essere una seconda scelta e di evitare ulteriori difficoltà ed incomprensioni future. 

Dopo una settimana di turbolenza e di inevitabili cicatrici che resteranno sulla pelle della dirigenza viola per l'affaire Montella, la società gigliata si tuffa alla ricerca dell'allenatore giusto per continuare il progetto di crescita della squadra fiorentina. I nomi, i papabili per la sostituzione dell'ex Roma e Catania, sembrano esser due, come vi abbiamo già riportato, anche se non è del tutto tramontata l'ipotesi Ventura dal Torino. 

Roberto Donadoni in pole position, per stato contrattuale (libero) e per affidabilità nel breve periodo, con Paulo Sousa, allenatore del Basilea, che però resta un'idea che stuzzica e non poco. Resta defilato invece il nome di Giampiero Ventura, che pare possa restare saldo alla guida del Torino, con i Della Valle che non vorrebbero rovinare il rapporto con il patron Cairo soffiandogli il suo allenatore.