Fiorentina - Atalanta: la capolista cerca l’allungo

La Fiorentina, prima in classifica, cerca di sfruttare l’impegno casalingo contro i bergamaschi per fare selezione in vetta. Ma non sarà una passeggiata: di fronte c’è un’Atalanta in grande spolvero.

Fiorentina - Atalanta: la capolista cerca l’allungo
Fiorentina-Atalanta: la capolista cerca l’allungo

Scontro ai piani alti della classifica quello che vedrà impegnata questa sera la Fiorentina di Paulo Sousa, castigatrice dell’Inter nell’incredibile 1-4 di San Siro, contro un’Atalanta in ottima forma, che ha perso soltanto un incontro stagionale, anche in quell’occasione contro l’Inter a Milano.

Precedenti & statistiche

L’Atalanta viene da cinque risultati utili consecutivi: 3 vittorie e 2 pareggi hanno portato la compagine di Reja ad occupare l’ottava posizione in classifica, a quota 11 punti. Percorso netto invece per la Viola, che ancora non ha incontrato il segno X in questa stagione. 5 vittorie e 1 sconfitta, nel difficile incontro di Torino contro i granata perso 3-1. Nelle ultime cinque partite giocate a Firenze, i Viola conducono con 4 vittorie e 1 pareggio. L’Atalanta nel nuovo millennio non è mai riuscita a portare a casa i tre punti dal Franchi. Nella scorsa stagione, il match è terminato con una vittoria della Fiorentina di Montella per 3 reti a 2.

Qui Fiorentina

Paulo Sousa conosce bene l’importanza di questa sfida, tutt’altro che un passaggio interlocutorio nelle ambizioni di buona riuscita dell’annata Viola. "Ci sono diversi fattori che dimostrano la difficoltà di questa gara. Come il suo allenatore, davvero esperto. Hanno perso soltanto la prima contro l'Inter, perde poco e viene da due vittorie consecutive. Poi subiscono pochi gol e hanno carattere. Hanno avuto tutta una settimana per prepararsi" ha dichiarato il tecnico portoghese, per poi focalizzarsi sulla sua squadra: “Scudetto? Sognare non fa male”. In questa settimana “mirabilis” che ha portato la Fiorentina ad infilare ben 2 poker, contro l’Inter in campionato e contro il Belenenses in Europa League, Sousa ha potuto preparare l’incontro del Franchi sulle ali dell’entusiasmo. Per le scelte di formazione, dovrebbe essere confermato il 3-4-2-1 che ha sbaragliato le difese dell’undici di Mancini, con Kalinic centravanti supportato dal tandem Ilicic-Borja Valero che non deve dare punti di riferimento agli avversari.

Qui Atalanta

4-3-3 classico per Edi Reja, che vuole continuare questo bel ciclo per la sua squadra con un altro risultato utile. A Firenze, non ci sarà Pinilla: il ruolo di punta centrale sarà perciò certamente ricoperto da Denis, supportato da Maxi Moralez e dal Papu Gomez. In recupero dall’infortunio Masiello, che si gioca al ballottaggio il ruolo di terzino destro con Bellini. In mediana, Grassi dovrebbe essere preferito a Cigarini, insieme a De Roon e Kurtic. L’Atalanta proverà a giocare l’incontro senza timori di sorta, esprimendo il calcio veloce che ha fatto vedere in queste prime uscite stagionali, con le incursioni delle due ali rapidissime che potrebbero far passare dei brutti guai alla difesa a tre della Fiorentina.

Occhio a…

La tripletta all’Inter della scorsa domenica impone di puntare la lente d’ingrandimento su Kalinic. I due uomini a supporto sanno che possono sempre trovarlo come punto di riferimento fisso, ottima espressione del centravanti moderno. Il match contro l’Atalanta potrebbe essere l’occasione giusta per rimettere alla prova il suo fiuto del gol. Per l’Atalanta, segnaliamo l’ottimo inizio di campionato di Maxi Moralez, che, riscopertosi ala, è diventato insieme a Gomez l’autentico fulcro del gioco atalantino. Uomo assist con un bel fiuto del gol, potrebbe creare il panico nella difesa Viola.