Il tris della Fiorentina stende l'Udinese e vale il secondo posto

La squadra di Paulo Sousa batte senza problemi i friulani e raggiunge il secondo posto in classifica scavalcando il Napoli. A segno Kalinic, Ilicic su calcio di rigore e Gonzalo Rodriguez.

Il tris della Fiorentina stende l'Udinese e vale il secondo posto
Fiorentina
3 0
Udinese
Fiorentina: FIORENTINA (3-4-2-1) : TATARUSANU; TOMOVIC, G.RODRIGUEZ, ASTORI; BERNARDESCHI (88' BABACAR), BADELJ, VECINO, MARCOS ALONSO; BORJA VALERO (81' GILBERTO), ILICIC (74' PASQUAL); KALINIC. ALL.: PAULO SOUSA
Udinese: UDINESE (3-5-2) : KARNEZIS; PIRIS, DANILO, FELIPE (75' MARQUINHO); WIDMER, BADU, LODI, ITURRA (58' FERNANDES), EDENILSON; AGUIRRE (58' DI NATALE), THEREAU. ALL.: COLANTUONO
SCORE: 1-0, 27' KALINIC; 2-0, 61' ILICIC; 3-0, 86' G.RODRIGUEZ
ARBITRO: GUIDA (ITA) AMMONITO : G.RODRIGUEZ; ITURRA, FELIPE, PIRIS, BADU
NOTE: La partita si gioca allo stadio Artemio Franchi di Firenze alle ore 15 di domenica 6 dicembre ed è valida per la quindicesima giornata di Serie A.

Non c'era modo migliore per la Fiorentina di terminare questa quindicesima giornata di Serie A: secco 3-0 in casa contro l'Udinese, secondo posto alle spalle dell'Inter e Kalinic ancora a segno. Paulo Sousa e i suoi giocatori continuano ad inseguire il sogno scudetto, sperando di ritrovarsi ancora così avanti anche fra una settimana a Torino contro la Juventus.

Allo stadio Artemio Franchi di Firenze la squadra di casa si presenta reduce da 2 pareggi consecutivi contro Empoli e Sassuolo (3 con la partita di Europa League con il Basilea) ma determinata a ottenere la vittoria e a strappare al Napoli il secondo posto in classifica; l'Udinese invece, dopo aver piegato Sampdoria e Chievo (oltre all'Atalanta in Coppa Italia), tenta il colpaccio in casa dei viola per entrare definitivamene in lotta per la zona Europa League.

Sousa si affida nuovamente al 3-4-2-1, in cui Borja Valero e Ilicic agiscono alle spalle del capocannoniere fiorentino Kalinic; Colantuono propone un 3-5-2, in cui Di Natale è relegato nuovamente in panchina, spazio in avanti ad Aguirre e Thereau.

Sotto la direzione dell'arbitro Guida, la sfida fra le due compagini si delinea subito fin dai primi minuti, con la Fiorentina in controllo della palla e alla ricerca di azioni manovrate e l'Udinese pronto ad agire di rimessa e sfruttare i cali di concentrazione degli uomini di Sousa. Sulla questa scia al 27' la viola sblocca il punteggio, grazie ad un destro dal limite di Badelj la cui traettoria viene sporcata da Kalinic (decimo centro in campionato per la punta ex Dnipro). Tre minuti dopo su cross da punizione i fiulani colpiscono un palo di testa con Widmer, senza però sviluppare una vera e propria reazione, ciò porta la prima frazione a terminare sul vantaggio fiorentino.

Nel secondo tempo la tendenza non cambia e al 61' Kalinic viene atterrato in area, Guida assegna il penalty e Ilicic realizza senza difficoltà. Cinque minuti dopo il subentrato Di Natale spreca l'unica occasione concreta della ripresa per i suoi, spedendo il pallone alle stelle a pochi metri da Tatarusanu; i viola amministrano senza problemi e all'86' c'è gloria anche per Gonzalo Rodriguez: su angolo il centrale spizza di testa e infila il tris, mettendo in ghiaccio una gara che non ha mai realmente avuto storia.

Fiorentina che supera il Napoli di una lunghezza e si piazza a 32, un punto al di sotto della capolista Inter; Udinese che resta a metà classifica con 18 punti e viene superato da Empoli e Chievo.