Paulo Sousa: "Ottima prova, Rossi è a due livelli dalla squadra, Kalinic sta bene"Cognini: "Mercato? Saremo pronti"

Paulo Sousa parla nel post partita con l'Udinese a proposito della super sfida contro la Juventus, il recupero di Rossi, la predisposizione di Bernardeschi. Cognini: "Passi avanti per il nuovo stadio ma i tempi burocratici non aiutano".

Paulo Sousa: "Ottima prova, Rossi è a due livelli dalla squadra, Kalinic sta bene"Cognini: "Mercato? Saremo pronti"
Paulo Sousa

​Fiorentina tornata alla vittoria dopo tre pareggi consecutivi e secondo posto ad un punto dall'Inter. Paulo Sousa può ritenersi soddisfatto come dichiarato ai microfoni di Sky: "Ci aspettiamo sempre il meglio. La prestazione è stata molto importante per noi, anche per la fiducia. Tutto questo ti da la fiducia di andare avanti, partita dopo partita e vittoria dopo vittoria. Juventus? La prossima partita è in Europa League in realtà e noi dobbiamo avere le energie necessarie per la vittoria e per il passaggio del turno. Dopo di che penseremo alla Juve. Io sono emozionato in tutte le partite, il calcio ci da questo. Io sono contento se mi applaudiranno, vuol dire che ho fatto le cose bene. Per questo spero di continuare così, con la certezza di non piacere a tutti. Questa formazione titolare anche giovedì e domenica? E' possibile, voglio recuperare tutti i giocatori. Abbiamo tempo per recuperare, poi dobbiamo trovare spazio per far crescere altri giocatori perché come è stato oggi, giovedì sarà una partita difficile. Dobbiamo avere la cultura della vittoria. Kalinic? Botta nel quadricipide, salvo edemi non c'è niente da preoccuparsi. Rossi? Mi dispiace, è un campione, che ci ha offerto tantissimo e può offrire ancora a tutti noi. Ma questa è la realtà. Sono super contento per il lavoro che stiamo facendo negli allenamenti e per farlo giocare, ma al momento sono due livelli tra la squadra e Giuseppe. Vogliamo cercare di dare a Giuseppe lo stesso livello, e ad ogni partita cercare di dargli continuità competitiva. Oggi purtroppo non ci siamo riusciti, ci proveremo nelle prossime. Difesa? Cerchiamo di correggere sempre i nostri errori, i ragazzi hanno grande attitudine al lavoro. Oggi serviva intensità, e l'abbiamo fatto, con un ottimo calcio e una bella partita. Bernardeschi? Fin da quando sono arrivato ha sempre avuto grande predisposizione al lavoro, ha rinunciato anche a delle vacanze per arrivare subito a Moena. Ragazzo straordinario, con grandi margini di miglioramento. Sta giocando in un ruolo nuovo per lui, con grande applicazione. Accoglienza a Torino? Ovunque sono stato ho ricevuto grande rispetto, ho sempre cercato di essere professionale. Tutti mi hanno sempre ringraziato per questo".

Sulla stessa lunghezza d'onda Mario Cognini, Presidente esecutivo viola: "Abbiamo giocato bene, il risultato finale è merito della prestazione in campo. Molto bello restare su, e continuare a giocare in questo modo. Mercato? Ci sono 4 partite molto importanti, da giocare al massimo, e bisogna dare fiducia a questo gruppo nato con lo scetticismo di molti. Ma stiamo dimostrando che con il lavoro stiamo facendo bene. A Gennaio non ci faremo trovare impreparati, ma intanto giochiamo queste partite fino a Natale. Anche in uscita stesso discorso. Rossi? Parliamo di cose fuori dalla mia competenza.. Rossi sta dimostrando giorno dopo giorno che sta provando a tornare quello di un tempo. E darà ancora il massimo con questa maglia. Progetti viola? Siamo concentrati fino al Natale, i nostri sforzi poi saranno attenti per far sì che il mese di gennaio sia importante. Stadio? Godiamoci la decisione assunta in Comune di trovare una collocazione adeguata alla Mercafir. Quello che ci preoccupa sono i tempi, i tempi burocratici. Siamo a stretto contatto con il Comune, non ci faremo trovare impreparati. Ci sono tutte buone condizioni perché questo progetto venga partorito ma fino a quando non abbiamo l'area non possiamo dire e fare niente. Scudetto? La scaramanzia in questo caso ci aiuta, ma stiamo lavorando affinché qualcosa di importante possa arrivare a Firenze".