Testa, cuore e formazione tipo: la ricetta di Paulo Sousa per tentare l'impresa

Alle 20.45 la Fiorentina di Paulo Sousa affronterà la Juventus di Allegri nel posticipo della 16°giornata. Il tecnico portoghese punta sull'undici tipo con Kalinic che torna a guidare l'attacco dal primo minuto.

Testa, cuore e formazione tipo: la ricetta di Paulo Sousa per tentare l'impresa
Paulo Sousa. Ansa

"La Juventus ha la miglior fase difensiva di tutti. Ed ha la maturità nel gestire i tempi della partita oltre all’abitudine a vincere. Serviranno testa e cuore. Il cuore ti dà la spinta, la testa serve per la concentrazione. Nessuna parte deve essere più grande dell’altra".​ Queste le parole di Paulo Sousa in vista della sfida contro la Juventus.

Il tecnico portoghese ha convocato 22 giocatori. Fatta eccezione per l'indisponibile Blaszczykowski, che non ha ancora recuperato dal problema muscolare che lo tiene fuori da un mese, ha deciso di affidarsi a quella che ormai può essere ritenuta la formazione-tipo.

Alcuni dei titolari che scenderanno in campo allo Stadium, inoltre, hanno potuto approfittare del turno di riposo concessogli nell'ultimo turno del girone di Europa League in occasione della sfida con il Belenenses. E' il caso di Nikola Kalinic, il capocannoniere viola che tornerà ad essere il terminale offensivo nel 3-4-2-1 e di Ilicic che agirà a fianco di Borja Valero dietro il numero nove viola. Panchina dunque per Babacar e Giuseppe Rossi. In porta riprende il suo posto Tatarusanu davanti al quale si schiereranno i tre centrali Astori, Gonzalo Rodriguez e Roncaglia​. A centrocampo Badelj e Vecino agiranno come interni della linea a quattro con Bernardeschi e Alonso rispettivamente a destra e sinistra. Recuperato anche Mati Fernandez che venerdì aveva svolto un allenamento differenziato per i postumi di un intervento ai denti: il cileno andrà in panchina.