Bologna-Fiorentina 1-1. Nel nome di Berna e Tatarusanu

Il numero dieci ed il portiere protagonisti del pareggio della Fiorentina sul campo del Bologna. Mati Fernandez espulso a inizio ripresa. E la prossima giornata arriva l'Inter diretta rivale nella corsa ad un piazzamento Champions.

Bologna-Fiorentina 1-1. Nel nome di Berna e Tatarusanu
Bologna-Fiorentina 1-1. Nel nome di Berna e Tatarusanu

Un pareggio che ci può stare, ottenuto in casa di una delle squadre più in salute della Serie A. Per di più in dieci contro undici per quasi un tempo a causa dell'espulsione di Mati Fernandez. E poi il primo gol di Bernardeschi, la buona prestazione di Tello capace di saltare l'uomo nell'uno contro uno e le parate decisive di Tatarusanu. Dalla trasferta di Bologna emergono particolari positivi che però non bastano a trasmettere calma e a stemperare la tensione in un ambiente elettrico in cui tutti pretendono spiegazioni: la proprietà dall'allenatore e la città dalla proprietà.

Un rompicapo continuo quanto incomprensibile. Le divergenze, infatti, ci possono essere ma la situazione attuale sembrerebbe far pensare che i trascorsi con Prandelli prima e Montella poi non abbiano insegnato granchè. Anche perchè la posizione di classifica occupata dalla squadra di Paulo Sousa non autorizzerebbe alcun tipo di processo. Terzo posto e quindi piazzamento Champions in una lotta che, giornata dopo giornata, premierà chi sbaglierà il meno possibile.

E allora, tornando a parlare del calcio giocato, la prima cosa da fare è cercare di ritrovare i gol di Kalinic. L'attaccante croato infatti è a secco dal 20 dicembre cioè da sette giornate. Magari già dalla prossima partita, quella contro l'Inter di Mancini anche perchè l'ultima volta che il numero nove ha affrontato i nerazzurri non è andata poi così male.