Campagna elettorale

Andrea Della Valle dal ritiro di Moena parla di stadio, mercato e del suo rapporto con la città di Firenze.

Campagna elettorale
Andrea Della Valle

Nella giornata in cui la Fiorentina affronta il Panetolikos (Lezzerini, Gilberto, Gonzalo, Astori, Alonso; Diakhate, Schetino, Chiesa; Hagi, Baez, Zarate. Questo l'undici titolare), dai media turchi giungono voci di un presunto interessamento del Borussia Dortmund per Mario Gomez.

Intanto ieri è stata la volta di Andrea Della Valle nel ritiro di Moena. Queste le sue parole ai tifosi stile campagna elettorale: "Come faccio a stare senza di voi? Siete la benzina del mio progetto personale. Come voi soffro la domenica ma io sto al coperto e invece voi sotto la pioggia come nelle curve, per questo voglio fare lo stadio nuovo. I tifosi veri so che stanno al freddo, al bagnato, ma serve uno stadio nuovo per tutti. Inoltre stavolta è diverso, in 4-5 mesi vediamo di concludere l’iter burocratico. Lo stadio nuovo è una cosa che non può sfuggirci. Lo sapete che fa la differenza".

​Sulla rosa e gli obiettivi della prossima stagione: "Stanno arrivando giovani di grandissima prospettiva. Alcuni sono il presente, altri saranno il futuro. L’importante, comunque, è che stiamo sempre uniti. Cerchiamo di riconfermarci, quarti, quinti, forse lo scorso anno abbiamo regalato una posizione all’Inter ma siamo sempre qui. La squadra è fatta al 90%, ma ancora c'è tempo. Io cerco sempre di farvi sognare e a volte i sogni diventano realtà. Io per primo ci credo più di voi."

Riguardo, invece, il suo rapporto con la città di Firenze: “Errori non credo di averne fatti, forse ho trascurato alcune situazioni in certi momenti. Il tifoso deve essere coccolato. Sappiamo quanto è viscerale il rapporto dei tifosi con la Fiorentina. Questa festa dei 90 anni porterà delle bellissime iniziative. Tutta la città vivrà da protagonista quei giorni. Il tifoso deve sognare. La domenica lasciamo tutti i nostri problemi a casa e quei 90 minuti servono a tutti per isolarsi. Io credo che si possa essere solo orgogliosi della mia gestione, anche se purtroppo non si è vinto nulla. Credo di aver dato tante gioie e qualche dolore, con l’amore vero che io ho per questa tifoseria e per questa città".​ Amore che la città sta dimostrando alla propria squadra con i 9000 abbonamenti sottoscritti fin'ora.

Nel confronto tra il presidente, Cognini e Corvino si è parlato anche di mercato. L'idea del direttore generale è quella di consegnare a Sousa un poker di alto livello sulle corsie esterne composto da Bernardeschi, Tello, Toledo e un investimento ancora più importante. Il primo nome nella lista è quello di Lazar Markovic, in uscita dal Liverpool. Il giocatore che è della scuderia Ramadani (un manager vicino alla Fiorentina) potrebbe arrivare in prestito con riscatto forzoso. La valutazione dovrebbe aggirarsi intorno ai dieci milioni.

Infine, vicinissimo l’annuncio dell’accordo di sponsorizzazione con la Vorwerk, azienda tedesca proprietaria fra l’altro dei marchi Bimby e Folletto. La Fiorentina incasserà 12 milioni in tre anni per cedere alla Vorwerk lo spazio anteriore sulla maglia; per quello posteriore sono in corso trattative sotto la supervisione di Rogg che ha preso sotto la sua competenza anche il settore marketing.