Fiorentina: le ultime in vista della sfida contro il Crotone

Confermato il terzetto difensivo, Kalinic davanti, Paulo Sousa dovrebbe adottare qualche rotazione a centrocampo. Scalpita Ilicic.

Fiorentina: le ultime in vista della sfida contro il Crotone
Source photo: it.eurosport.com

Dopo il successo casalingo contro il Cagliari, continua a ritmi serrati la preparazione della Fiorentina, pronta a vincere anche contro il Crotone per continuare ad inseguire un posto in Europa League, davvero difficile data l'agguerrita concorrenza. Nonostante la sfida apparentemente semplice, gli uomini di Sousa non dovranno sottovalutare i ragazzi di Nicola, con un piede in Serie B ma comunque intenzionati ad onorare la restante parte di stagione. Nella giornata di oggi, i viola hanno eseguito la seduta di allenamento alle 11, preoccupandosi soprattutto degli aspetti tattici e tecnici. Nel pomeriggio, invece, Kalinic e Babacar hanno accolto la folla, al Fiorentina Store, per gli autografi di rito.

Stando alle ultime di formazione, la Fiorentina dovrebbe scendere in campo adottando il solito 3-4-2-1, con il trio Sanchez-Rodriguez-Astori a protezione del portiere Tatarusanu. Confermato lo zar Kalinic in avanti, grande incertezza nella zona mediana del campo, dove Badelj potrebbe scalzare Vecino. Certo del posto, invece, Borja Valero. Confermato Federico Chiesa a destra, a sinistra dovrebbe agire Tello, anche se non è da escludere una maglia per Maxi Olivera. Sulla trequarti, infine, Bernardeschi e Saponara, con Ilicic pronto a scalare posizioni. Nelle ultime ore, Sousa potrebbe però sorprendere, rinunciando a un trequartista e lanciando Valero in avanti.

Parlando, invece, di questioni interne, il neo-acquisto Riccardo Saponara ha lanciato la sfida agli altri collettivi in lotta per un posto in Europa: "Io ci credo, anche se avremo bisogno dei nostri tifosi. Dispiace tanto per le contestazioni, purtroppo il KO contro il Borussia ha condizionato tutti. Facciamo la corsa sull'Atalanta, non molliamo. La Fiorentina è la mia grande occasione e voglio godermela fino in fondo". Passaggio obbligato, poi, su Bernardeschi, dato per partente nella prossima sessione di mercato: "Un messaggio a Berna? Posso solo dirgli di non avere fretta, di pensarci bene prima di salire su un altro treno".