Fiorentina, Gonzalo Rodriguez è out per l'Empoli

Il difensore argentino non è stato convocato per il derby: al suo posto uno fra Tomovic, De Maio o Salcedo. Rientra Vecino e Paulo Sousa in conferenza ha aperto all'ipotesi doppio centravanti.

Fiorentina, Gonzalo Rodriguez è out per l'Empoli
Fiorentina, Gonzalo Rodriguez è out per l'Empoli, www.calciomercato.com

Nell’immediata vigilia del derby contro l’Empoli, arriva una brutta notizia per la Fiorentina: il capitano Gonzalo Rodriguez ha riportato una forte contusione alla coscia destra in allenamento – si legge sul sito ufficiale Viola – e dunque non sarà a disposizione per la prossima gara. Paulo Sousa però non è preoccupato dell’assenza del difensore argentino, come spiega in conferenza stampa: “Gonzalo è importante nella fase di costruzione, ma siamo fiduciosi sul fatto che chi lo sostituirà farà bene”. Al posto dell’ex Villarreal dunque, il tecnico portoghese dovrà scegliere fra Tomovic, De Maio e Salcedo, per completare il trio difensivo con Carlos Sanchez e Davide Astori: il primo è favorito, visto che il messicano non gioca dal 27 febbraio scorso mentre il francese ha collezionato solamente 4 presenze in campionato – l’ultima il primo febbraio.

A far sorridere l’ambiente viola c’è il ritorno fra i convocati di Matias Vecino, assente da quasi un mese e recuperato. Sempre nella press conference, l’allenatore della Fiorentina ha aperto alla possibilità di giocare con due punte, magari anche a partita in corso – Kalinic e Babacar – ed ha fatto intendere che per Chiesa sarà probabile un impiego dal primo minuto. Per completare la formazione, Borja Valero e Badelj saranno i due mediani del 3-4-1-2, con uno fra Milic e Tello sull’esterno e Bernardeschi sulla trequarti. Ovviamente Tatarusanu in porta.

A livello di classifica, la Fiorentina deve approfittare del turno sulla carta favorevole contro l’Empoli per recuperare punti ad almeno una fra Milan ed Inter, impegnate nel derby, importanti per rientrare nella corsa alla qualificazione all’Europa League: per ora i nerazzurri hanno 3 punti di vantaggio, i rossoneri 5. Anche Luca Saudati, ex attaccante dell’Empoli, dice la sua sulle possibilità europee dei gigliati, in un’intervista a Violanews.com: “Sette partite sono tantissime e può succedere di tutto. Davanti c’è un Milan che magari pareggia con il Pescara e un’Inter che perde a Crotone. Ci sono ancora tanti punti in palio e in più sabato il derby di Milano potrebbe essere decisivo”.