Fiorentina, infortunio Badelj: lesione all'adduttore, salta la Lazio

Out dopo un quarto d'ora al 'Mapei Stadium' nella sfida disputata contro il Sassuolo, il tecnico Sousa perde il croato per almeno una gara.

Fiorentina, infortunio Badelj: lesione all'adduttore, salta la Lazio
Fiorentino, infortunio Badelj: lesione all'adduttore, salta la Lazio

Oltre ad aver lasciato due punti per strada, poichè fermata sul pari da un coariaceo Sassuolo, la Fiorentina perde anche una pedina imprtante del suo scacchiere tattico. Nel corso del primo tempo, infatti, il centrocampista croato Milan Badelj è stato costretto ad abbandonare il campo, visibilmente dolorante, dopo appena un quarto d'ora di gioco a causa di un infortunio di natura muscolare. Al suo posto in campo Federico Bernardeschi, autore del gol del definitivo 2 a 2 a tempo scaduto. Subito sottoposto a tutti gli accertamenti medici del caso, al mediano è stata riscontrata una piccola lesione muscolare, e a darne notizie è stato il sito ufficiale della squadra toscana.

"Gli accertamenti odierni eseguiti all'atleta Milan Badelj hanno evidenziato una minima lesione muscolare all'adduttore lungo di sinistra. Sono già iniziate le terapie del caso fino al prossimo controllo tra dieci giorni", queste le poche righe comparse sul sito della Fiorentina nel pomeriggio odierno, che non hanno fatto altro che confermare la prima diagnosi, fatta a caldo, dallo staff medico della Fiorentina subito dopo il triplice fischio dell'arbitro Giacomelli.

Il centrocampista, dunque, salterà quasi certamente la sfida di sabato contro la lanciatissima Lazio di Simone Inzaghi, ed al suo posto potrebbe essere arretrato Borja Valero in mediana al fianco di Vecino. Dunque, l'assetto del centrocampo verrà stravolto ed in tal caso si aprirebbe spazio per il fantasista sloveno Ilicic, che comunque si gioca il posto con l'ex Empoli Saponara e Cristoforo, con quest'ultimo davvero positivo, una piacevole sorpresa, contro il Sassuolo; partito dal primo minuto, lanciato nella mischia da Paulo Sousa, ha ripagato dignitosamente la fiducia attribuitagli dal mister. Ancora in lotta per un posto in Europa League, la Viola proverà ad acciuffare il sesto posto nelle restanti tre gare che rimangono da qui al termine del campionato, ma oltre all'ambiente piuttosto ostile, il tecnico portoghese Sousa dovrà convivere anche con problemi di formazione legati agli infortuni.