Fiorentina, domenica sarà l'ultima di Gonzalo Rodriguez

Contro il Pescara il difensore argentino dice addio ai Viola dopo 5 stagioni. Ancora Italia nel suo futuro?

Fiorentina, domenica sarà l'ultima di Gonzalo Rodriguez
Fiorentina, domenica sarà l'ultima di Gonzalo Rodriguez | www.calciomercato24.com

Domenica sera contro il Pescara Gonzalo Rodriguez saluterà la Fiorentina ed il pubblico dell’Artemio Franchi in quella che sarà la sua ultima partita con la maglia viola. Dopo 5 stagioni, dunque, si conclude l’esperienza dell’argentino a Firenze: 202 presenze – che diventeranno 203 se giocherà contro gli abruzzesi – e 25 goal messi a segno fra Serie A, Coppa Italia ed Europa League, vestendo la fascia da capitano nelle ultime due stagioni.

Arrivato nell’estate 2012 dal Villarreal insieme a Giuseppe Rossi e Borja Valero, Gonzalo si è imposto subito con la nuova maglia, in maniera quasi sorprendente, collezionando 35 presenze in campionato, tutte da titolare, con 6 reti realizzate ed una media voto molto alta; nei tre anni successivi lo standard delle prestazioni dell’argentino si è sempre attestato ad un livello elevato, attirando le attenzioni di diversi club, italiani ed europei, ma la Fiorentina ha deciso di non privarsene anche di fronte ad offerte concrete. In questa ultima stagione, complici anche alcuni infortuni ed un’annata oggettivamente molto complicata per tutta la squadra, Gonzalo Rodriguez ha fatto più fatica e, vista la scadenza fissata al 30 giugno 2017, si è deciso di comune accordo di non rinnovare il contratto e di separarsi.

Domenica sera i tifosi gli tributeranno i giusti omaggi per questa sua parentesi molto positiva e poi sarà interessante capire il prossimo futuro del difensore. Classe 1984 – 33 anni compiuti il 10 aprile scorso –, Rodriguez sarebbe un profilo interessante per chi è alla ricerca di esperienza e fisicità per un paio di anni ancora: Vincenzo Montella è da sempre un suo estimatore ed il Corriere di Bologna parla di una proposta felsinea, ma la pista più concreta ad oggi sembra essere quella che porta alla Lazio, prima di tornare a casa, al San Lorenzo, dove è cominciata l’avventura calcistica del giocatore e dove verosimilmente finirà.