Fiorentina scatenata: in arrivo Gaspar, stretta finale per Diallo e Karamoh

Il terzino portoghese è pronto a firmare, per i due francesi manca poco. Resta forte l'interesse per Eder, spuntano le idee Mariano Diaz e Mattia Destro.

Fiorentina scatenata: in arrivo Gaspar, stretta finale per Diallo e Karamoh
Fiorentina scatenata: in arrivo Gaspar, stretta finale per Diallo e Karamoh | www.novantesimo.com

Il buco nella casella del terzino destro della Fiorentina sta per colmarsi: il portoghese Bruno Gaspar è vicinissimo all’approdo in Viola. Secondo l’esperto di mercato Alfredo Pedullà la trattativa fra il club gigliato ed il Vitoria Guimaraes è prossima alla conclusione per una cifra che si aggira sui 4 milioni di euro più bonus; il classe ‘93 arriverà a Firenze nei prossimi giorni per le visite mediche di rito e la firma sul contratto. Non solo Bruno Gaspar, perché la Fiorentina è scatenata in queste ore.

Sempre per il reparto difensivo, dopo aver chiuso per Milenkovic e Vitor Hugo, si lavora sul centrale del Monaco Abdou Diallo: in base a ciò che riporta Sky Sport, il francese classe ‘96 sarà il prossimo rinforzo per Stefano Pioli. Anche per quanto riguarda l’attacco le alternative non mancano: rimanendo in tema di francesi, si tratta per avere fin da subito Yann Karamoh, ala franco-ivoriana del Caen in scadenza il 30 giugno 2018; per un milione e mezzo di euro l’affare si può chiudere in tempi brevi.

Il reparto offensivo è quello che necessita di più attenzioni da parte di Pantaleo Corvino, viste le situazioni traballanti di Federico Bernardeschi e Nikola Kalinic e della volontà del nuovo tecnico Stefano Pioli di utilizzare il 4-2-3-1: per il ruolo di esterno, il nome nuovo è quello di Mariano Diaz del Real Madrid. Brasiliano classe ‘93, ha segnato 5 goal in 14 presenze nella stagione appena conclusa con la maglia dei Blancòs – 1 in Liga e 4 in Copa del Rey – ed il suo valore si attesta intorno ai 6 milioni di euro; possibile un’operazione in stile Morata-Juventus, con l’opzione di recompra concessa ai Merengues.

Un profilo che piace molto a Pioli – e che conosce bene – è Eder dell’Inter: l’italo-brasiliano non è un punto fermo della squadra e per Spalletti può partire; potrebbe essere anche inserito nella trattativa che porterebbe Bernardeschi in nerazzurro. Per il ruolo di prima punta, il preferito resta Giovanni Simeone del Genoa, ma occhio all’idea Mattia Destro, vecchio pallino di Corvino.